Bei e Gruppo Bper Banca: 50 milioni per progetti di efficienza energetica presentati da imprese

Bper Banca LogoDa Banca Europea per gli Investimenti (Bei) e Gruppo Bper Banca sono in arrivo 50 milioni per i progetti di efficienza energetica presentati da imprese di ogni dimensione.

I due istituti hanno firmato un’intesa per dare avvio al primo progetto in Italia che si basa sulle garanzie e sull’assistenza della Commissione dell’Unione europea previste dallo strumento comunitario Private Finance For Energy Efficency (PF4EE) e dal Programma Life, nato dall’iniziativa congiunta di Bei e Commissione per aumentare il volume di prestiti a sostegno di investimenti nel campo dell’efficienza energetica.

All’evento la Bei era rappresentata dal vicepresidente Dario Scannapieco, il Gruppo Bper Banca dall’amministratore delegato Alessandro Vandelli e dal vicedirettore generale Pierpio Cerfogli e la Commissione Ue dal direttore climate action, Artur Runge-Metzger.

L’obiettivo dei nuovi strumenti Bei-Commissione è di generare almeno un miliardo di investimenti aggiuntivi nel campo dell’efficienza energetica in Europa. Permettendo anche alle imprese Italiane di accedere a tali finanziamenti dedicati e a condizioni favorevoli, Bper e Bei contribuiscono agli obiettivi Ue di riduzione delle emissioni di CO2 e di lotta ai cambiamenti climatici.

“Esprimo particolare soddisfazione per l’accordo, che qualifica Bper come Gruppo bancario pilota di questo importante progetto – ha dichiarato Alessandro Vandelli, amministratore delegato del Gruppo Bper Banca -. L’intesa assume rilevanza ancora maggiore se si considera che è stata raggiunta al termine di un accurato percorso di due diligence, che ha certificato la qualità e l’adeguatezza delle procedure adottate dalla nostra Banca per la valutazione del merito creditizio. Anche in questa occasione, dunque, si conferma la fattiva collaborazione con il Gruppo Bei e con la Commissione Europea, già avviata con successo in occasione di un altro importante accordo siglato nel 2015, nell’ambito del Piano di Investimenti per l’Europa, con l’obiettivo di dare sostegno alle aziende italiane a più alto contenuto innovativo. Oggi il nostro Istituto prosegue e rafforza la propria attività qualificata al servizio del sistema imprenditoriale, in piena sintonia con le istituzioni europee, confermando sensibilità e attenzione alle tematiche ambientali e alle politiche energetiche, che costituiscono un fattore decisivo per la crescita”.

“L’efficientamento energetico e la lotta al cambiamento climatico sono tra i pilastri dell’attività di finanziamento della banca della Ue in tutti i Paesi membri – ha sottolineato il vice presidente della Bei, Dario Scannapieco -. Per questo guardo con soddisfazione a questa operazione che, grazie alle garanzie della Commissione e all’impegno del partner Bper, permetterà di ampliare ulteriormente la gamma di strumenti finanziari e di consulenza offerti ai beneficiari finali”.

Commentando l’accordo, il commissario europeo per l’azione, per il clima e l’energia, Miguel Arias Cañete, ha dichiarato: “Sono lieto dell’accordo che renderà disponibili 50 milioni di euro per le imprese italiane. Sbloccare l’investimento in energia rinnovabile ed efficienza energetica creerà posti di lavoro locali, proteggerà l’ambiente e rafforzerà la crescita economica. Ritengo questa una grande opportunità per le imprese italiane e spero vivamente che queste la colgano”.

Lo strumento applicato (PF4EE) combina tre elementi. Il primo elemento è il finanziamento a condizioni favorevoli di Bei a Bper, con quest’ultima che gestisce la selezione ed erogazione dei prestiti alle imprese. Il secondo è una garanzia della Commissione Ue a parziale copertura del rischio sostenuto da Bper. Il terzo elemento consiste nel fornire a Bper assistenza tecnica al fine di rafforzare l’attività creditizia specificamente diretta agli investimenti in efficienza energetica.

Nel dettaglio, i progetti per i quali le imprese potranno richiedere finanziamenti al Gruppo Bper Banca, assistito per questo accordo da Fisg (Gruppo Banca Finint), devono riguardare l’efficientamento energetico di edifici o strutture produttive, gli impianti di teleriscaldamento e teleraffreddamento, le infrastrutture di illuminazione pubblica e gli impianti di cogenerazione ad alta efficienza di calore ed energia elettrica.

Bei e Gruppo Bper Banca: 50 milioni per progetti di efficienza energetica presentati da imprese ultima modifica: 2017-03-31T16:26:09+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: