Bnl Bnp Paribas lancia nuovo modello organizzativo. Marco Tarantola nuovo direttore generale

Bnl LogoTerritorialità, trasversalità, specializzazione e semplificazione sono i pilastri del nuovo modello commerciale e distributivo di Bnl Bnp Paribas, presentato oggi dal gruppo bancario con l’obiettivo di interagire con le nuove attese dei clienti e con l’evoluzione delle loro abitudini e diversi stili di vita. Tre le novità principali: cinque nuove direzioni territoriali, una nuova direzione direct e un client service center.

Con questo nuovo modello commerciale, Bnl investe fortemente su una logica di trasformazione e crescita più che mai centrata sui clienti – ha dichiarato Elena Goitini, amministratore delegato Bnl e responsabile Bnp Paribas in Italia -. L’obiettivo è elevare la presenza, la prossimità e la relazione sul territorio in modo specialistico, innovativo ed agile. Ciò ci permetterà di rispondere ancora meglio ai bisogni dei nostri clienti, offrendo loro una gamma completa di prodotti e servizi, arricchita dalle sinergie con i business e con l’expertise del gruppo Bnp Paribas in Italia. Sono sicura che Marco Tarantola, con i responsabili delle divisioni e delle direzioni territoriali, saprà implementare e sviluppare questo fondamentale passo in avanti nella strategia di business della banca. Ciascuno di noi sarà il motore di questa grande trasformazione”.

Ad assumere la carica di direttore generale con la responsabilità delle sei nuove direzioni, del client service center e conservando il presidio sulla divisione retail, sulla rete di consulenza finanziaria life banker e sulle società Artigiancassa e Financit sarà Marco Tarantola. Tarantola, 49 anni, in Bnl dal 2008 e dal 2012 vice direttore generale, ha ricoperto vari ruoli di responsabilità e, da ultimo, ha guidato la divisione commercial banking e reti agenti.

Le divisioni territoriali

Le 5 nuove direzioni territoriali: inglobano, in un’unica struttura, i mercati retail, private, sme e corporate, pubblica amministrazione, per consolidare ed accrescere il posizionamento di Bnl, realizzare maggiori sinergie operative e di business ed offrire un servizio completo e dedicato a ciascuna tipologia di clientela, sulla base di bisogni specifici.

Nel dettaglio, le direzioni territoriali sono:

  • Nord Ovest, sotto la responsabilità di Paolo Vetta, comprende Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta
  • Nord Est, con a capo Stefano Manfrone (Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto)
  • Centro Nord affidato a Chiara De Gasperi (Emilia Romagna, Marche, Toscana, Umbria)
  • Centro a Roberto Pondrelli (Abruzzo, Lazio, Molise, Sardegna)
  • Sud a Barbara Martini (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia).

La direzione direct

La neonata direzione direct è dedicata a quei clienti più autonomi, che preferiscono interagire in modalità digitale con la banca. Si tratta di un modello di servizio snello e tecnologico, all’insegna dell’innovazione.

La direzione direct è affidata ad Andrea Di Fabio.

Il client service center

Completa la riorganizzazione la creazione di questa struttura, che ha l’obiettivo di rispondere alle diverse richieste della clientela in modo più efficace e rapido, il client service center. È un vero e proprio hub, che integra i diversi mercati e consente al cliente di relazionarsi con la banca in ottica omnicanale, grazie ad un’innovativa piattaforma tecnologica, 7 giorni su 7 e h 24, integrando così il meglio del digitale con la relazione umana.

Il client service center è guidato da Gianluca Almi.