Bnl, impieghi in contrazione dello 0,6% al 31 dicembre 2015

Bnl LogoIn un contesto economico in progressivo miglioramento, gli impieghi di Bnl Banca Commerciale sull’insieme del 2015 registrano un leggero calo rispetto al 2014 (-0,6%) a seguito dell’impatto del riposizionamento selettivo verso imprese e small business con miglior prospettive, ormai quasi completato.

Gli impieghi ai privati, si legge in una nota, sono invece in crescita del 2,3%. I depositi aumentano dell’1,0%, grazie al contributo della clientela individuale.

Bnl bc continua a sviluppare la raccolta indiretta, con un considerevole incremento, rispetto al 31 dicembre 2014, nei comparti dell’assicurazione vita (+10,6%) e dei fondi comuni (+18,1%). Il Private Banking esprime un notevole dinamismo commerciale e si posiziona oggi al 5° posto sul mercato italiano. Il margine di intermediazione3 è in calo del 2,9% rispetto al 2014, attestandosi a 3.125 milioni di euro. Il margine di interesse è in calo del 5,5%, a causa del persistere di un contesto di tassi bassi e del riposizionamento sulla clientela imprese con migliori prospettive, ma registra un aumento nel segmento della clientela individuale. Le commissioni aumentano del 2,5% grazie alla crescita della raccolta indiretta. I costi operativi, pari a 1.864 milioni di euro, sono in aumento del 5,4% e registrano quest’anno l’impatto di elementi non ricorrenti per 85 milioni di euro.

Escluso questo effetto, tale aumento si limita allo 0,6%, a testimonianza del buon controllo sui costi. Il risultato lordo di gestione3 si attesta a 1.261 milioni di euro, con una flessione del 13,0% rispetto all’anno precedente. Il rapporto di cost/income3 si attesta al 59,6%. Il costo del rischio3 , a livelli sempre elevati con 161 punti base in rapporto agli impieghi a clientela, è tuttavia in calo (-150 milioni di euro rispetto al 2014) con un progressivo miglioramento della qualità del portafoglio crediti, come testimoniato dalla forte riduzione dei nuovi flussi di crediti deteriorati.

Di conseguenza, dopo l’attribuzione di un terzo dei risultati del Private Banking Italia alla linea di business Wealth Management (divisione International Financial Services), Bnl bc genera un utile ante imposte pari a meno 28 milioni di euro (più 23 milioni di euro nel 2014). Al netto dell’impatto degli elementi non ricorrenti, l’utile ante imposte si attesta a 57 milioni di euro, con un incremento significativo rispetto all’anno scorso, grazie al calo del costo del rischio.

Leggi il comunicato stampa

Bnl, impieghi in contrazione dello 0,6% al 31 dicembre 2015 ultima modifica: 2016-02-05T18:44:40+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: