A Bologna, il 20 luglio, prossima tappa del roadshow “Italia per le imprese, con le pmi verso i mercati esteri”

Credito 2Il roadshow “Italia per le imprese, con le pmi verso i mercati esteri” torna nuovamente a Bologna, il 20 luglio, presso il Tower Hotel, per una tappa dedicata al focus sulle reti di impresa. Nel corso di quest’anno, quattro delle tappe in calendario prevedono un focus specifico sui benefici derivanti dal contratto di rete, istituto innovativo nel nostro sistema produttivo, che realizza un modello di collaborazione tra imprese.L’autonomia giuridica e operativa delle diverse imprese che si aggregano resta invariata, ma insieme è possibile aumentare la capacità innovativa e competitiva dei partecipanti. Una piccola e media impresa talvolta, per mancanza di finanziamenti o di competenze interne, stenta ad intraprendere percorsi internazionalizzazione, mentre far parte di un’aggregazione permette di affrontare meglio il mercato, soprattutto all’estero. A luglio 2016, i contratti di rete sono 2.935 con 14.827 imprese coinvolte; in Emilia Romagna quelle che hanno stipulato un contratto di rete sono 1472.

Il roadshow è un’iniziativa pensata proprio con l’obiettivo di affiancare le aziende sui temi dell’internazionalizzazione, fornendo un’occasione di approfondimento su tutti gli strumenti che il Sistema Italia è in grado di offrire a chi voglia conquistare i mercati globali. L’evento è organizzato dall’Ice-Agenzia in collaborazione con RetImpresa e Unindustria Bologna, partner territoriale dell’evento. La partecipazione è gratuita previa registrazione sul sito www.roadshow.ice.it.

L’accredito è previsto dalle ore 8.30. Il format prevede, dalle 9.30 alle 11.30, una sessione plenaria con ospiti di rilievo del mondo istituzionale e finanziario che illustreranno gli strumenti e le strategie a sostegno delle imprese sui mercati globali, con focus particolare sulle reti di impresa.

A dare i saluti di benvenuto sarà Tiziana Ferrari, direttore generale Unindustria Bologna; è altresì previsto un ulteriore intervento Istituzionale.La sessione tecnica vedrà Prometeia aprire la panoramica a livello internazionale, seguita dall’intervento di Fulvio D’Alvia, direttore RetImpresa. A moderare i contributi dei rappresentanti di Ice-Sace–Simest, ci sarà Vincenzo De Luca, direttore generale per la Promozione del Sistema Paese del ministero degli Affari Esteri e della C.I.

Gli strumenti regionali di supporto all’internazionalizzazione saranno illustrati da Ruben Sacerdoti, responsabile del Servizio Sportello Regionale per l’Internazionalizzazione delle imprese della Regione Emilia-Romagna, seguito da Ivano Corsini, presidente della Rete di imprese Autebo e 01 Net, che porterà la testimonianza sulla propria esperienza. Autebo (Automation Technologies Bologna) è un esempio di Rete di impresa che nasce da un’aggregazione di aziende, compatibili per filiera e per settore di mercato, con l’obiettivo di diventare l’interlocutore principale per la subfornitura meccanica e meccatronica.

Nella fase pomeridiana, dalle 13.00 alle 18.00, gli imprenditori presenti avranno la possibilità di partecipare ad incontri individuali con i funzionari dell’Ice e delle altre organizzazioni che collaborano all’iniziativa, per individuare strategie di internazionalizzazione studiate sulle singole esigenze.

Il roadshow “Italia per le imprese, con le pmi verso i mercati esteri” è patrocinato dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed è promosso e sostenuto dal ministero dello Sviluppo Economico. Oltre all’Ice-Agenzia, a Sace e a Simest, l’evento si avvale della collaborazione di Confindustria, Unioncamere e di Rete Imprese Italia.

A Bologna, il 20 luglio, prossima tappa del roadshow “Italia per le imprese, con le pmi verso i mercati esteri” ultima modifica: 2016-07-14T16:17:05+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: