BPM, 100 milioni di euro per l’acquisto della Banca di Legnano

Banca Popolare di Milano ha formulato la propria offerta, pari a 100 milioni di euro, a Crédit Industriel et Commercial (CIC) per acquistare le quote che la banca francese detiene presso la  Banca di Legnano. Si parla del 6,49% che finirebbe così alla Bipiemme, anche se per il completamento dell’operazione si dovrà attendere ancora qualche giorno, il tempo necessario al CIC per l’approvazione.

Nel comunicato ufficiale si legge che “valutata la congruità del prezzo rispetto ai valori di mercato e l’interesse specifico della Bipiemme all’acquisizione della partecipazione, anche al fine di facilitare la fusione in corso tra la Banca di Legnano e la CR Alessandria, il consiglio di amministrazione ha deliberato unanime di formulare al CIC un’offerta irrevocabile di 100 milioni di euro”.

Il cda è entrato poi nel merito della polemica che ha interessato tutto il gruppo nei giorni scorsi a proposito delle promozioni del personale interno, in particolare con riferimento al documento datato luglio 2010 pubblicato da alcuni organi di stampa: “il cda e la direzione generale della banca ribadiscono fermamente di non essere mai stati a conoscenza dell’esistenza di tale documento”, si legge nella nota che poi evidenzia la volontà della banca di avviare una procedura di verifica interna relativa agli avanzamenti di carriera interni avuti nel corso degli ultimi cinque anni. i risultati verranno discussi nell’assemblea dei soci prevista per il prossimo 22 ottobre.

BPM, 100 milioni di euro per l’acquisto della Banca di Legnano ultima modifica: 2011-10-05T16:02:45+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: