Bpm: Giovanni Maria Flick si dimette dal consiglio di sorveglianza

“Non la mancata elezione alla presidenza, da lei degnamente ricoperta, mi induce a tale atto; ma la consapevolezza che i soci hanno scelto un percorso diverso per adeguare l’assetto della banca o forse hanno scelto di conservare l’assetto attuale, ritenendo che al futuro della banca possa bastare il miglioramento dei margini di efficienza e produttività, non il cambiamento delle regole”, ha sottolineato Flick in una missiva indirizzata al presidente Giuseppe Coppini, che già ricopriva l’incarico ad interim dopo l’uscita di Filippo Annunziata.

Coppini, che nell’ottobre del 2011 era stato eletto dalla lista presentata dall’associazione, oggi disciolta, Amici della Bpm, ha raccolto la maggioranza dei voti (954), battendo Giovanni Maria Flick, presentato dall’Invesindustrial di Andrea Bonomi, che ha raccolto 516 voti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Bpm: Giovanni Maria Flick si dimette dal consiglio di sorveglianza ultima modifica: 2013-07-01T17:16:52+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: