Capitalfin e gli obblighi antiriciclaggio

Capitalfin LogoIn base al D.lgs. 231/2007 gli intermediari finanziari hanno precisi e specifici obblighi nel settore della normativa antiriciclaggio. La Capitalfin ha provveduto prontamente a osservare e adempiere alle disposizioni in materia di antiriciclaggio per un efficace e adeguato controllo antifrode in maniera  sempre più attenta e scrupolosa.

A tal proposito la società da un lato ha adottato misure di controllo interno al fine di prevenire o impedire la realizzazione di operazioni antiriciclaggio. Tale azione di prevenzione e contrasto viene esplicata attraverso la predisposizione di un archivio informatico contenente i dati anagrafici della clientela e le informazioni relative alle prestazioni fornite; la tracciabilità delle transazioni finanziarie; l’individuazione e la segnalazione delle operazioni sospette e di conseguenza la pronta comunicazione alle autorità competenti; la formazione e l’aggiornamento del personale interno.

Inoltre la società si avvale di specifici “strumenti Interni” attraverso i quali verifica in tempo reale i dati personali ed economici/reddituali dei potenziali clienti. Nello specifico grazie ai predetti strumenti è possibile certificare la veridicità dei documenti forniti in analisi attraverso una valutazione formale, una verifica sostanziale e accertamenti di intelligence. In questo modo l’azienda assicura un’adeguata verifica della clientela e si accerta che le informazioni provenienti da un set di documenti siano corrette, coerenti e non alterate, riducendo il rischio di convogliare all’interno del proprio sistema pratiche supportate da documentazione falsa o comunque non conforme alla realtà.

Dall’altro la Capitalfin costantemente adotta le misure di formazione necessarie affinché la propria rete distributiva sia in grado di utilizzare le informazioni in loro possesso per avere di conseguenza una adeguata conoscenza della clientela e segnalare eventuali situazioni sospette. Dunque in un periodo di congiuntura economica come questo limitare il fenomeno dell’antiriciclaggio sarebbe provvidenziale per le casse del nostro Paese , per tale ovvio motivo la società si pone in prima linea “collaborando attivamente”alla riduzione del fenomeno fino ad arrivare in un prossimo futuro al debellamento dello stesso.

Capitalfin e gli obblighi antiriciclaggio ultima modifica: 2014-10-17T15:09:24+00:00 da Pubbliredazionale

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: