Cariparma Crédit Agricole, nel primo trimestre utile netto di 60 milioni

Per la prima volta, i risultati di Cariparma includono anche Carispezia, prima tappa del consolidamento del nuovo polo italiano – precisa una nota dell’istituto -. La banca appare quindi rafforzata sul territorio con 123.000 nuovi clienti provenienti dalla nuova rete che costituisce il primo attore bancario nella provincia di La Spezia (rappresentante il 39,7% del mercato delle filiali) e secondo nella provincia di Massa Carrara (14,2% del mercato delle filiali)”.

Non tenendo conto di Carispezia e dei costi di integrazione, Cariparma registra un’elevata crescita organica, con un risultato lordo di gestione in aumento del 20,5%. Il cost/income ratio si attesta sul 57,4%, riflettendo la forte capacità di efficienza operativa. Il costo del rischio è sotto controllo a 55 milioni di euro nel Q1 2011; escludendo Carispezia, è in aumento del 3,5% rispetto al primo trimestre 2010 e in calo del 17,5% rispetto all’ultimo trimestre 2010.

Il gruppo aggiunge inoltre che il tasso di sofferenze è inferiore alla media del mercato: “1,4% per il gruppo Cariparma contro il 2,5% per il mercato (fonte ABI Monthly out look aprile 2011)”. Il risultato operativo è in forte aumento: + 14,3% rispetto all’ultimo trimestre 2010 e + 27% rispetto al primo trimestre 2010.

Cariparma Crédit Agricole, nel primo trimestre utile netto di 60 milioni ultima modifica: 2011-05-18T07:13:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: