Case vacanza, Osservatorio HomeAway.it: per l’inverno richieste in crescita del 40% rispetto al 2013

Home Away LogoContinua il trend positivo di crescita per HomeAway.it, portale dedicato alle case vacanza. Come spiega una nota della società, dopo un’estate in crescita che ha visto un aumento esponenziale delle richieste di case vacanza pubblicate sul sito, è boom anche per l’inverno, che sta registrando una crescita costante di viaggiatori che scelgono questo tipo di sistemazione per passare qualche settimana di relax lontano dalla solita routine. Secondo quanto emerge dai dati rilevati dall’Osservatorio HomeAway, il sito italiano ha registrato un aumento significativo delle richieste di case vacanza in Italia del 40% rispetto al 2013.

Tra le località preferite per le vacanze invernali spiccano le mete montane per eccellenza come Bolzano e provincia (+12%), Trento e provincia (+136%), il bellunese (+34%), Courmayeur (+66%) e Sondrio (+164%). Non mancano anche le città d’arte con Roma in testa, seguita da Firenze e la romantica Como che registrano rispettivamente un aumento delle richieste di +9%, +33% e + 11%.

In testa alla classifica dei paesi più gettonati, oltre all’Italia compaiono anche mete all’estero che registrano una crescita del +12%; come la Francia (+23%) soprattutto grazie all’Alta Savoia, l’Olanda con Amsterdam che conosce l’incremento più alto del 100% in più di richieste rispetto all’anno scorso e la Spagna, dove Madrid registra un +76%. Bene anche la Germania che registra un buon 20% in più delle richieste con la Baviera in leggero rialzo al 2%.

Nonostante si registrino importanti richieste anche per mete più lontane come Gli Stati Uniti e il Brasile, queste risultano in calo e registrano rispettivamente -38% e de -20%. A riconferma che gli Italiani scelgono di partire verso mete meno più vicine privilegiando località montane in Europa e/ in Italia.

Il trend positivo riguarda anche i giorni di permanenza che rimangono stabili rispetto al 2013 e si attestano intorno ai 4/5 in media che possono salire a 6/7 per soggiorni in località montane.

I dati dell’Osservatorio confermano inoltre che sono molti i motivi che spingono i viaggiatori a preferire le case vacanza rispetto agli hotel; la possibilità di avere più spazio a disposizione, una cucina e soprattutto il vantaggio di condividere i costi non rinunciando ad una permanenza confortevole proprio come a casa. La casa vacanza emerge in particolar modo come soluzione preferita da famiglie e gruppi di amici, che così possono sperimentare un’intimità e una condivisione ancora maggiore.

Case vacanza, Osservatorio HomeAway.it: per l’inverno richieste in crescita del 40% rispetto al 2013 ultima modifica: 2014-12-03T12:29:56+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: