Cassa depositi e prestiti: 300 milioni a pmi artistiche, culturali e creative

Cassa depositi e prestiti LogoCassa depositi e prestiti (Cdp) rinforza l’operatività del Fondo di garanzia per le Pmi grazie all’accordo sottoscritto con il Fondo Europeo per gli Investimenti (Fei) nell’ambito del Programma “Europa Creativa” attraverso la Cultural and Creative Sectors (Css) Guarantee Facility: primo strumento di investimento europeo per agevolare l’accesso ai finanziamenti da parte delle imprese creativo-culturali.

L’iniziativa targata Cdp-Fei, informa una nota, rappresenta, ad oggi, l’operazione più rilevante in termini di accesso al credito all’interno del programma europeo per gli operatori economici attivi nel settore a 360°: dalle arti visuali all’editoria e stampa passando per radio, tv e cinema fino ad arrivare alla gestione e conservazione dei beni culturali.

La nuova operazione, frutto della continua collaborazione fra Cdp e istituzioni nazionali ed europee, rappresenta un’importante opportunità di crescita per un macro-settore imprenditoriale che a livello comunitario impiega oltre 7 milioni di persone e rappresenta oltre il 4% del Pil – ha dichiarato l’amministratore delegato di Cdp Fabrizio Palermo -. Siamo lieti di consentire all’Italia di attrarre per la prima volta i fondi della Commissione Europea che, attraverso il Fondo Pmi,  consentono di facilitare l’accesso al credito alle imprese dei settori culturali-creativi del nostro Paese”.

L’accordo appena siglato rientra in un ambito strategico per il sistema Paese e prevede, entro 24 mesi, finanziamenti per 300 milioni di euro per circa 3.500 Pmi; l’iniziativa è infatti sostenuta dall’Unione Europea attraverso le risorse del Piano Juncker.

Il Gruppo Cdp, in sinergia con le istituzioni europee, investe per valorizzare il patrimonio culturale e artistico del Paese, generando crescita e occupazione. Anche così, #promuoviamoilfuturo dell’Italia.

Cassa depositi e prestiti: 300 milioni a pmi artistiche, culturali e creative ultima modifica: 2018-09-04T14:00:44+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: