Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno, il banco Popolare rileva la quota della Fondazione

Il prossimo 5 luglio il Banco Popolare controllerà il  99,3% della Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno. Ha acquisito infatti le azioni possedute dalla Fondazione corrispondenti al 20,39% del capitale sociale.

L’accordo relativo all’esecuzione del diritto di vendita delle azioni è stato sottoscritto il 5 giugno, a conclusione della fase di consultazione avviata lo scorso 11 febbraio. Il corrispettivo della vendita ammonta a 312,7 milioni di euro.

Il prezzo verrà corrisposto per il 50% in contanti e per il residuo 50% in azioni ordinarie del Credito Bergamasco (quest’ultimo in due transazioni: la prima, pari al 9,99% del capitale del Credito Bergamasco, alla data di esecuzione; la seconda, che in base alla media dei prezzi ufficiali di Borsa degli ultimi 60 giorni corrisponderebbe allo 0,61% del capitale del Credito Bergamasco, una volta ottenute le autorizzazioni di legge).

Dopo il trasferimento della totalità delle azioni spettanti alla Fondazione, la partecipazione di controllo del Banco Popolare in Credito Bergamasco passerà dall’attuale 89% ad una quota stimata pari al 78,4% e la partecipazione di controllo del Banco Popolare in Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno passerà dall’attuale 78,9% al 99,3%.

Sulla base delle informazioni provvisorie attualmente disponibili, il regolamento comporterà nel terzo trimestre una riduzione del patrimonio netto contabile consolidato del Banco Popolare stimata pari a circa 104 milioni di euro, senza alcun impatto sul conto economico dell’esercizio; l’impatto sul Core Tier 1 Ratio della componente del prezzo che verrà regolata in contanti è stimata invece in una riduzione pari a 15,3 bps.

Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno, il banco Popolare rileva la quota della Fondazione ultima modifica: 2010-06-09T07:01:57+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: