Cattolica Assicurazioni: approvato il bilancio di gestione al 31 marzo 2012

L’utile netto di gruppo risulta pari a 16 milioni contro i 15 milioni dell’esercizio precedente (+6,7%). Al netto degli effetti non ricorrenti sopra citati, l’utile netto di Gruppo si attesterebbe a 18 milioni.
La raccolta premi complessiva del lavoro diretto ed indiretto danni e vita ha raggiunto 859 milioni, in decremento del 20,4% rispetto ai 1.080 milioni del corrispondente periodo dell’esercizio precedente, di cui 409 milioni nei rami danni e 450 milioni nel vita. A fine marzo 2012 il margine di solvibilità del Gruppo, ante applicazione dei Regolamenti ISVAP anticrisi, si attesta a 1,45 volte il minimo regolamentare (1,40 volte al 31 dicembre 2011)

Per l’esercizio 2012 si prevede un ulteriore miglioramento del risultato della gestione Danni e Vita. Particolare attenzione sarà dedicata ai rami vita in relazione alla complessa situazione di mercato, fermo restando il perseguimento di un’adeguata redditività. La gestione degli investimenti proseguirà secondo i consueti criteri di prudenza in un contesto di mercato che permane volatile.

Il presidente Paolo Bedoni ha dichiarato: “Cattolica registra buoni risultati in questo primo trimestre dell’anno e dimostra di avere capacità competitiva in un mercato fortemente segnato dalla recessione e dalla grave crisi finanziaria. Su queste basi e alla luce delle indicazioni strategiche della recente Assemblea dei Soci, con le nuove nomine in Consiglio e in Comitato Esecutivo, si consolida una governance che punta al rafforzamento del modello cooperativo e del rapporto con il territorio”.

L’amministratore delegato Giovan Battista Mazzucchelli ha dichiarato: “Il primo trimestre del 2012 si chiude con un utile netto in linea con le nostre aspettative, in un periodo particolarmente difficile dal punto di vista congiunturale. Al trend positivo della gestione industriale, che pure sconta il generale calo della raccolta del ramo vita, si accompagna il recupero degli investimenti, che rafforza la gestione finanziaria e la situazione patrimoniale della società. In questo quadro, un particolare significato assume il miglioramento del combined ratio e il consolidamento del margine di solvibilità”.

Leggi il comunicato

Cattolica Assicurazioni: approvato il bilancio di gestione al 31 marzo 2012 ultima modifica: 2012-05-16T14:43:31+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: