Cattolica Assicurazioni: Standard & Poor’s conferma il rating ad A- e l’outlook “stabile”

Cattolica, secondo l’agenzia di rating, nonostante “l’ancora difficile contesto competitivo del mercato danni in Italia, in particolare del ramo auto, ha raggiunto un combined ratio di 97,7% nel 2010, sovraperformando il mercato che a fine 2010 aveva un combined ratio aggregato intorno a 100%”. L’agenzia ritiene inoltre che i risultati del primo semestre 2011 confermino questa tendenza al miglioramento con un combined ratio a 97,4%.

Standard & Poor’s ha anche confermato “la forte posizione competitiva del Gruppo Cattolica nel suo complesso, sostenuta da una equilibrata diversificazione tra i comparti danni e vita”, riconoscendo inoltre “le competenze del management di raggiungere i risultati prefissati in modo coerente e credibile, anche in condizioni di mercato difficili e che le numerose azioni intraprese dal management a partire dal 2007 hanno migliorato radicalmente la redditività del business danni, nonostante le difficili condizioni del mercato auto italiano”.

L’agenzia sostiene che l’adeguatezza del capitale di Cattolica è buona, anche tenendo conto dei costi legati ai rinnovi delle partnership di bancassurance e del maggior peso di prodotti vita che assorbono più capitale. La performance operativa del vita è ancora contenuta, ma in miglioramento tramite la progressiva sostituzione di portafoglio con prodotti a maggiore redditività.

L’outlook “stabile” riflette le aspettative di Standard & Poor’s sul fatto che Cattolica manterrà la forte performance del business danni e migliorerà la redditività del comparto vita.

Cattolica Assicurazioni: Standard & Poor’s conferma il rating ad A- e l’outlook “stabile” ultima modifica: 2011-09-29T13:08:19+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: