Cattolica Assicurazioni, utile netto consolidato +223,8%

L’anno 2009 è stato caratterizzato dall’ulteriore conferma della positiva performance industriale del Gruppo, nonostante il difficile contesto macroeconomico e di mercato recessivo. L’efficienza industriale raggiunta si riflette principalmente nel segmento danni con un combined ratio pari a 97,5% (99,4% a fine 2008).

I dati al 31 dicembre 2009 confermano la forte solidità patrimoniale del Gruppo con un patrimonio netto consolidato di 1.620 milioni in crescita del 28,1% rispetto al 31 dicembre 2008 (pari a 1.265 milioni), principalmente per effetto del miglioramento della riserva AFS (Available for Sale) che passa da -124 milioni di euro a +93 milioni con un progresso di 217 milioni.
Il margine di solvibilità
del Gruppo risulta in crescita rispetto al 31 dicembre 2008, da 1,55 a 1,78 volte il minimo regolamentare.
La raccolta complessiva del lavoro diretto e indiretto è pari a 4.357 milioni di euro, rispetto ai 3.620 milioni nello stesso periodo del 2008 in miglioramento del 20,4%.

Il Gruppo chiude l’esercizio con un utile netto consolidato di 68 milioni di euro rispetto ai 21 milioni dell’esercizio precedente (+223,8%); l’utile netto di gruppo è pari a 58 milioni di euro contro i 29 dell’esercizio precedente (+100%).

Il presidente di Cattolica Assicurazioni, Paolo Bedoni ha commentato: “I brillanti risultati del Gruppo Cattolica sono al tempo stesso un punto di arrivo e un punto di partenza. Sono il punto di arrivo di un percorso avviato nel 2007 con una nuova strategia e un nuovo management e che ci consentono di presentare oggi, ai nostri Soci e ai nostri Azionisti, un quadro estremamente positivo. Ha certamente un grande significato il fatto che questi risultati siano stati ottenuti in un periodo contrassegnato dalla più grave crisi finanziaria degli ultimi decenni e da una conseguente pesante fase recessiva. Questi dati sono anche ovviamente un punto di partenza per una fase nuova poiché mettono il nostro Gruppo in condizione di definire un nuovo piano strategico innovativo e dinamico che apre nuove prospettive di sviluppo, consolida il proprio insediamento territoriale e rilancia l’efficacia e l’originalità della formula cooperativa di cui è espressione”.

L’amministratore delegato, Giovan Battista Mazzucchelli, ha commentato: “I dati del bilancio 2009 sono la risultante di un insieme di fattori positivi che ci mettono nelle condizioni di proporre alla prossima Assemblea dei Soci il pagamento di un dividendo pari a 0,85 euro per azione, consolidando e rafforzando al contempo il già buono margine di solvibilità della nostra Società e del Gruppo che ad essa fa capo. Tutto questo è il frutto di una performance industriale e finanziaria che non è né estemporanea né provvisoria tanto più che viene realizzata in una situazione macroeconomica e di mercato estremamente difficile. È invece il risultato di un pluriennale lavoro di sviluppo e consolidamento delle competenze di gestione delle attività tecniche e del portafoglio degli investimenti. Abbiamo in tal modo costruito la base per un cammino di crescita organica – ma anche per linee esterne, a seconda delle opportunità – che mette Cattolica Assicurazioni nelle condizioni di guardare con grande fiducia al futuro”.

Leggi la relazione completa

Cattolica Assicurazioni, utile netto consolidato +223,8% ultima modifica: 2010-03-24T21:36:46+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: