C’è un cartello sul calcolo dell’Euribor? La UE indaga

Diverse società finanziarie attive nei prodotti derivati sui tassi d’interesse interbancari (Euribor) sono oggetto di ispezioni da parte della Commissione UE che vigila sulla concorrenza: il sospetto è quello di un cartello sul calcolo dell’Euribor.

Come si legge nel comunicato stampa ufficiale la Commissione “teme che le società coinvolte abbiano potuto violare le regole antitrust che vietano i cartelli”.

Un’ipotesi che, però, lascia perplesso Cedric Quemener, responsabile di Euribor-Ebf: “Abbiamo totale fiducia nella gestione dell’Euribor – ha dichiarato –. Con così tante banche coinvolte nel definire i tassi, fissare un tasso in modo artificiale sarebbe impossibile. Credo che la Commissione non conosca bene come questi indici sono fatti”.

Secondo una fonte ripresa anche dall’agenzia Reuters, tra le banche oggetto di ispezione ci sarebbe Deutsche Bank che ha rifiutato di commentare la notizia.

C’è un cartello sul calcolo dell’Euribor? La UE indaga ultima modifica: 2011-10-21T15:59:12+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: