Cerved, al 31 marzo utile netto in aumento del 3,1%

Cerved LogoIl consiglio di amministrazione di Cerved Group, holding direzionale al vertice del gruppo Cerved e primario operatore in Italia nell’analisi del rischio di credito e nel credit management, ha approvato in data odierna i risultati per il periodo chiuso al 31 marzo 2018.

Analisi dei Ricavi Consolidati

Nel primo trimestre 2018 i ricavi consolidati del Gruppo sono aumentati del 8,4%, attestandosi a euro 105,3 milioni rispetto a euro 97,2 milioni del primo trimestre 2017 (+7,1% su base organica).

La divisione Credit Information è cresciuta del 1,4% grazie all’apporto positivo di entrambi i suoi segmenti di business. Il segmento Imprese è cresciuto del 0,5% rispetto ad un primo trimestre 2017 particolarmente positivo e dopo l’ottima performance del quarto trimestre del 2017. Il segmento istituzioni finanziarie ha superato la performance dei precedenti trimestri crescendo del 2,6%, grazie principalmente alla forte domanda di perizie immobiliari e al buon risultato delle nuove iniziative in ambito advanced analytics.

La divisione Credit Management è cresciuta del 32,9%, riflettendo la buona performance dei segmenti di recupero stragiudiziale e attività legale legati ai npl bancari, e il risultato positivo del segmento connesso alla gestione dei receivables per conto di imprese e utilities e delle esposizioni in-bonis.

La divisione Marketing Solutions è cresciuta del 2,6% nel primo trimestre 2018.

Analisi dell’EBITDA Adjusted Consolidato

L’EBITDA Adjusted Consolidato di Euro 47,6 milioni del primo trimestre 2018 rappresenta un aumento del 8,4% rispetto al primo trimestre 2017 (+6,8% su base organica). Il margine EBITDA Adjusted del Gruppo si è attestato al 45,1%, in linea con l’esercizio precedente. Tale risultato esclude i costi connessi all’assegnazione dei diritti relativi al piano di incentivazione Performance Share Plan 2019-2021 per Euro 0,9 milioni. L’EBITDA Consolidato – che include tali costi – è pari a Euro 46,6 milioni, rappresentativo di una crescita del 7,2% rispetto al primo trimestre 2017, con un margine EBITDA del Gruppo del 44,2%.

La divisione Credit Information ha registrato un margine EBITDA Adjusted del 52,5%, in linea con il 52,8% del primo trimestre 2017. La divisione Credit Management ha registrato un margine EBITDA Adjusted del 27,7%, in aumento rispetto al 21,5% del primo trimestre 2017, grazie anche al consolidamento della partnership industriale con Banca Popolare di Bari e ai nuovi contratti di servicing siglati negli ultimi mesi. La divisione Marketing Solutions presenta invece un margine del 33,2%, in aumento rispetto al margine EBITDA Adjusted del 31,8% del primo trimestre 2017.

Analisi dell’Utile Netto Consolidato

Con riferimento al Risultato Netto Consolidato, nel primo trimestre 2018 il risultato è stato di euro 16 milioni, in aumento rispetto a euro 13,2 milioni del primo trimestre 2017.

Il Risultato Netto Adjusted, che esclude gli oneri ed i proventi non ricorrenti, il costo ammortizzato dei finanziamenti, l’ammortamento dei plusvalori allocati emersi dai processi di aggregazione aziendale, e l’effetto fiscale delle precedenti poste, si è attestato a euro 23,1 milioni, in aumento del 3,1% rispetto a euro 22,4 milioni del primo trimestre 2017.

Analisi dei Risultati Patrimoniali Consolidati

Al 31 marzo 2018 l’Indebitamento Finanziario Netto del Gruppo si è attestato a euro 477,3 milioni rispetto a euro 474,2 milioni al 31 dicembre 2017 e euro 510 milioni al 31 marzo 2017. Il rapporto tra Indebitamento Finanziario Netto e EBITDA Adjusted degli ultimi 12 mesi si è attestato a 2,6x al 31 marzo 2018.

Evoluzione prevedibile della gestione

Per quanto concerne l’evoluzione della gestione per l’anno corrente, resta prevedibile che l’esercizio 2018 registri uno scenario di crescita dei Ricavi ed Adjusted EBITDA, sostanzialmente allineato alle linee guida di sviluppo comunicate al mercato in data 10 maggio 2016.

Linee guida di sviluppo

La Società conferma le linee guida di sviluppo comunicate al mercato durante l’Investor Day del 10 maggio 2016, in cui ha presentato ad investitori e analisti finanziari le indicazioni per il periodo 2016-2018 riguardanti la crescita dell’EBITDA, la struttura del capitale e la politica dei dividendi. La Società prevede di organizzare un nuovo Investor Day in data 25 giugno 2018 per fornire al mercato ulteriori indicazioni per il medio lungo termine.

“Il 2018 si apre con un primo trimestre in forte crescita: l’aumento dei Ricavi dell’8,4% e dell’Adjusted EBITDA dell’8,4% rappresentano risultati importanti, che permettono di gettare le basi per un anno in linea con le aspettative – ha commentato Marco Nespolo, amministratore delegato del Gruppo -. Il primo trimestre beneficia della forte crescita di Ricavi ed Adjusted EBITDA della divisione Credit Management in virtù dell’aumento di masse in gestione per oltre 20 miliardi di Euro dai portafogli Quaestio, REV Gestione Crediti e Banca Popolare di Bari. Nel confermare le linee guida di sviluppo comunicate nell’ambito del nostro primo Investor Day a Maggio 2016, abbiamo previsto un secondo Investor Day il prossimo 25 giugno 2018 a Londra per incontrare gli investitori e analisti finanziari e comunicare la nostra strategia e gli obiettivi economico-finanziari di medio-lungo termine”.

Cerved, al 31 marzo utile netto in aumento del 3,1% ultima modifica: 2018-05-08T12:06:31+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: