Cerved, approvato il piano industriale

Cerved LogoIl consiglio di amministrazione di Cerved Group s.p.a., attiva in Italia nell’analisi del rischio di credito e nel credit management, ha esaminato e approvato il piano industriale per il prossimo triennio e lo strategic outlook 2018-2020.

Lo strategic outlook 2018-2020 illustra le principali dinamiche delle diverse divisioni del gruppo, la strategia che verrà perseguita nel medio lungo termine, le aspettative di crescita su base divisionale e consolidata, la struttura del capitale e la politica dei dividendi.

Si segnala che il 2018, in aggiunta alla crescita organica, beneficia anche del significativo apporto derivante dalle note recenti partnership industriali ed acquisizioni di piattaforme di gestione dei crediti deteriorati. Per gli anni successivi fino al 2020, gli obiettivi di crescita dell’Ebitda Adjusted consolidato del Gruppo, espressi come tasso composto medio annuo, prevedono una crescita organica tra il +3.0% e il +5.0%, alla quale si aggiunge una crescita per acquisizioni attesa tra il +2.0% e il +3.5%, risultando in una crescita totale consolidata tra il +5,0% e il +8,5%.

Con riferimento alla struttura del capitale, l’obiettivo di medio lungo termine per l’indebitamento finanziario netto è di 3,0x l’Ebitda Adjusted di fine anno, fatti salvi eventuali operazioni straordinarie e impatti non ricorrenti.

Con riferimento alla politica dei dividendi, sono da tenere in considerazione le due seguenti componenti: (i.) un dividendo ordinario progressivo, basato su una distribuzione intorno al 40%-50% dell’utile netto Adjusted del Gruppo; e (ii.) un eventuale dividendo speciale variabile, da determinarsi in modo da mantenere l’indebitamento finanziario netto di Gruppo in linea con l’obiettivo di medio lungo termine di 3.0x l’Ebitda Adjusted degli ultimi 12 mesi, fatto salvo l’impiego di risorse per acquisizioni e per l’acquisto di azioni proprie.

Cerved, approvato il piano industriale ultima modifica: 2018-06-25T12:12:21+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: