Cessione del quinto, dall’Inps i tassi di interesse applicabili dal primo luglio al 30 settembre

Inps LogoL’Inps ha comunicato il 7 luglio i tassi di interesse applicabili ai prestiti contro cessione del quinto validi per il periodo primo luglio – 30 settembre.

Gli intermediari, le banche e le finanziarie in convenzione con l’ente previdenziale dovranno fare riferimento ai tassi globali medi indicati per erogare prestiti a chi ne farà richiesta.

Per classi di importo comprese nei 5.000 euro, i tassi medi applicati in caso di cessione del quinto sono calcolati all’11,91%.
Per prestiti di importo superiore la media si attesta al 10,54%.
Il tasso soglia di usura fino a 5.000 euro è fissato al 18,8875%, oltre i 5.000 euro al 17,1750%.

Per la cessione del quinto della pensione i tassi soglia che le finanziarie possono utilizzare per classe di età e importo sono così stabiliti:

Fino a 59 anni di età del pensionato, calcolata a fine piano di rimborso, il tasso soglia convenzionale è dell’8,90% per prestiti fino a 5.000 euro.
Oltre questa cifra il tasso soglia è pari all’8,41%.

Tra i 60 e i 69 anni e richieste fino a 5.000 euro, il tasso soglia è 10,50%.
Oltre questa cifra il tasso soglia è pari al 10,01%.

Tra i 70 e i 79 anni di età e richieste fino a 5.000 euro il tasso soglia sale al 13,10%.
Oltre questa cifra il tasso soglia è pari al 12,61%.

Cessione del quinto, dall’Inps i tassi di interesse applicabili dal primo luglio al 30 settembre ultima modifica: 2016-07-20T10:16:00+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: