Cessione del quinto, l’Inps recede dalle convenzioni stipulate con banche e istituti di credito

Inps LogoNel messaggio n. 1446 del 31 marzo 2017 l’Inps ha comunicato il recesso  dalle convenzioni con banche e istituti di credito  per quanto riguarda la cessione del quinto della pensione e dello stipendio .

L’istituto ha spiegato che il ministero con il decreto 24126 ha pubblicato i nuovi tassi effettivi globali  anti usura con una modifica delle classi rilevanti per le operazioni; per questo risulta indispensabile la modifica delle convenzioni Inps con le banche. A decorrere dalla data del decreto 27.3.2017 quindi effetivo il recesso dalle convenzioni e  le relative procedure informatiche di accreditamento delle pratiche restano sospese.

Tutte le società e gli istituti potranno stipulare nuovi contratti di finanziamento a partire dal primo aprile in regime di accreditamento, cui dovrà seguire l’approvazione di un nuovo schema di convenzione a breve.

“Sarà possibile operare in regime di convenzionamento a seguito dell’approvazione di un nuovo schema convenzionale da parte di questo istituto – scrive l’Inps -. Le relative procedure informatiche rimarranno sospese per il tempo strettamente necessario all’adeguamento alle nuove normative”.

Cessione del quinto, l’Inps recede dalle convenzioni stipulate con banche e istituti di credito ultima modifica: 2017-04-08T15:56:27+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: