Cessione del quinto, i trend di mercato secondo Giuseppe Piano Mortari (Assofin)

323

Piano Mortari Assofin Cessione del QuintoGiuseppe Piano Mortari, direttore operativo Assofin, analizza la situazione del mercato della cessione del quinto.

Quali sono i trend in atto nel settore della cessione del quinto?
Nella prima parte dell’anno il mercato è cresciuto a ritmi inferiori rispetto alla media del credito al consumo. La situazione però non preoccupa gli operatori perché c’è comunque un trend di incremento, destinato verosimilmente ad aumentare anche in considerazione del fatto che le nuove regole in materia di assorbimento di capitale introdotte dal legislatore europeo consentiranno di ottenere maggiori capitali e meno vincoli. Una situazione che potrebbe anche spingere nuovi operatori a entrare nel mercato. Le prospettive positive della cessione del quinto sono inoltre collegate al fatto che l’Inps e il Mef stanno investendo pesantemente nella digitalizzazione dei processi e la dematerializzazione dei contratti, che favoriranno un aumento dei flussi.

La normativa del settore è abbastanza datata. Ci si può attendere un intervento di svecchiamento?
Da tempo Assofin, di concerto con l’Abi, sta cercando di favorire una revisione organica della disciplina. In questo momento, però, il clima politico non è dei più favorevoli per un simile intervento.

Quanto margine di sviluppo c’è ancora per la cessione del quinto dopo la crescita degli ultimi anni?
Potenzialmente i margini sono ancora ampi. Molto dipende da come l’immagine del prodotto verrà veicolata presso il grande pubblico.