CiviBank, nel 2021 divisione leasing in crescita del 67%. Nuova filiale aperta a Tavagnacco (UD)

Civibank LogoCresce la divisione leasing di CiviBank, che dopo un rallentamento del business nel 2020 per effetto della pandemia, segna una forte ripartenza nel primo quadrimestre del 2021, registrando un incremento del volume di affari rispetto al precedente periodo di oltre il 67% e prospettive in linea per tutto il 2021. Numeri che hanno spinto l’istituto di Cividale del Friuli, una delle poche banche che ancora gestisce internamente e senza intermediari il servizio leasing, a potenziare la propria divisione specializzata, che attualmente conta un team di otto persone e ha recentemente aperto un nuovo ufficio in via Nazionale 27 a Tavagnacco, alle porte di Udine.

Nel periodo pre-Covid CiviBank, che presidia tutti i comparti del mercato del leasing (automotive per imprese e privati, targato industriale, strumentale, immobiliare, nautico), ha registrato un’importante crescita costante dell’attività. Nel 2019, in particolare, la banca aveva registrato le migliori performance, con il quasi raddoppio dei volumi di lavoro rispetto all’anno precedente, superando i 100 milioni di euro di finanziamenti. Nel 2020, lo shock economico causato dall’emergenza sanitaria ed i lockdown hanno compresso l’attività leasing, riportandolo ai livelli del 2018, ma già nel primo quadrimestre di quest’anno la divisione ha registrato volumi per circa 30 milioni di euro, valore vicino a quello dello stesso periodo del 2019, e prevede di raggiungere i 90 milioni di euro entro la fine dell’anno, allineandosi nuovamente ai record precedentemente raggiunti e con prospettive di rafforzamento ulteriore nei prossimi anni.

Tra i comparti che segnano i maggiori segnali di ripresa, si distingue il leasing strumentale trainato dalla “Nuova Sabatini”, l’agevolazione messa a disposizione dal ministero dello Sviluppo Economico per sostenere gli investimenti delle imprese in macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali. Civibank leasing è anche leader in Friuli Venezia Giulia per la gestione del contributo Sabatini FVG, la misura messa a disposizione della Regione per la crescita e modernizzazione delle imprese del territorio.

Per quanto riguarda il comparto auto e targato sono stati oltre 25 i milioni erogati, in linea con il 2019 nonostante la forte contrazione (-35%) del mercato, frutto della forte specializzazione della Società nel servire la Clientela privata ed aziendale con formule personalizzate non solo alle esigenze specifiche, ma anche alla specifica tipologia delle autovetture nel segmento del top di gamma. I primi 5 mesi del 2021 hanno visto l’erogazione di già 16 milioni di euro (+63%), con ulteriori significative prospettive di crescita.

“CiviBank ha fatto una scelta in controtendenza rispetto al mercato del leasing italiano, mantenendo al proprio interno una divisione specializzata – si legge in una nota –. Una scelta premiata dai clienti, che trovano nel nostro servizio risposte rapide, certezza di parlare direttamente con un consulente e una struttura che gestisce l’intero processo e un’offerta taylor-made, tarata sulle singole esigenze. Caratteristiche che contraddistinguono la nostra attività in tutti i comparti: dallo strumentale, dove assistiamo le imprese nella richiesta e gestione burocratica dei contributi, all’immobiliare, con gestione diretta delle pratiche del cliente, specialmente nel caso di costruzione e ristrutturazione insieme al leasing, fino all’auto, dove offriamo modalità di gestione intelligente del parco auto o della specifica autovettura”.