CnnMoney, tempi duri per chi vuol comprare casa, anche per colpa degli istituti di credito

Nonostante i tassi sui mutui siano rimasti piuttosto bassi nel corso degli ultimi mesi, gli analisti sostengono che gli alti standard applicati da alcuni istituti di credito stanno rendendo la vita difficile a quanti hanno intenzioni di comprare una casa nuova.

Gli esperti di CnnMoney, la sezione economica del portale della Cnn, hanno infatti sottolineato che nel mercato statunitense attuale dei mutui soltanto i clienti con un miglior credit score sono in grado di ottenere tassi di interesse più bassi. Dal canto suo la Federal Reserve ha dichiarato che quasi il 25% delle domande di mutuo vengono respinte.

“È sufficiente avere una situazione non perfetta, un paio di macchie nel proprio credit score, che il mutuo viene negato anche a potenziali buoni mutuatari”, ha dichiarato a CnnMoney Lawrence Yun, chief economist per la National Association of Realtors, (l’Associazione Agenti Immobiliari degli USA).

Secondo altri analisti la percentuale di mutui non erogati potrebbe essere anche maggiore, e il numero cresce maggiormente se consideriamo le persone tanto scoraggiate da non presentare neanche la domanda per un finanziamento, se consapevoli di non aver il credit score immacolato.

Inoltre, la richiesta da parte delle banche di “grandi anticipi” allontana ulteriormente i clienti: infatti, molti di questi istituti pretendono addirittura fino al 20% di anticipo.

Un rapporto del mese scorso del Center for Responsible Lending (associazione dei consumatori) ha dimostrato come mediamente per una famiglia ci vorrebbero nove anni per risparmiare il 10% dell’anticipo per l’acquisto di una nuova casa.

 

CnnMoney, tempi duri per chi vuol comprare casa, anche per colpa degli istituti di credito ultima modifica: 2011-04-21T16:33:17+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: