Codacons: “Bene aumento della fiducia dei consumatori registrato dall’Istat. Ma serve sostegno del governo”

Codacons Logo“Il dato registrato dall’Istat e relativo alla fiducia dei consumatori per il mese di gennaio è un segnale importantissimo ai fini della ripresa economica del Paese, ma da solo non basta e va sostenuto dal governo”. Così il Codacons ha commentato il nuovo record storico dell’indice del clima di fiducia dei consumatori, che in base alle rilevazione dell’Istituto nazionale di statistica è aumento a 118,9 da 117,7 del mese precedente.

Per quanto riguarda le imprese, invece, l’indice composito del clima di fiducia (Iesi, Istat economic sentiment indicator), in base 2010=100, scende a 101,5 da 105,6.

Secondo l’Istat tutte le stime delle componenti del clima di fiducia dei consumatori migliorano. L’incremento risulta maggiore per le componenti personale e corrente (rispettivamente a 107,6 da 104,5 e a 113,5 da 109,1) e più contenuto per la componente economica (a 153,5 da 153,0) e quella futura (a 127,7 da 127,3).

Diminuiscono lievemente i saldi delle stime sia dei giudizi sia delle attese sull’attuale situazione economica del Paese (a -25 da -24 e a 24 da 25, rispettivamente). Per i giudizi sui prezzi nei passati 12 mesi il saldo scende a -25 da -16. Quanto alle attese sui prezzi nei prossimi 12 mesi, il saldo passa a -13 da -11. Calano le attese di disoccupazione (a 1 da 2).

“La fiducia delle famiglie in crescita è un segnale molto importante, perché si riflette in modo diretto sui consumi futuri e sulla propensione alla spesa – ha spiegato il presidente del Codacons Carlo Rienzi -. È evidente però che ai fini della ripresa l’elemento astratto della fiducia da solo non basta: il governo deve fare la sua parte, adottando misure concrete per rilanciare il commercio, ancora in situazione di difficoltà, e sostenere i consumi, sfruttando al meglio l’ottimismo dei consumatori”.

 

Codacons: “Bene aumento della fiducia dei consumatori registrato dall’Istat. Ma serve sostegno del governo” ultima modifica: 2016-01-29T13:08:55+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: