Comitas: “In mancanza di interventi tempestivi, nel 2013 fallirano più imprese che nell’anno passato”

In base alle stime del Comitas, si legge inuna nota, attualmente sono 150.000 le microimprese “in coma”, ossia pericolosamente vicine al fallimento. La metà di tutte le piccole attività esistenti in Italia non registra crescita e non prevede nuove assunzioni, e il 45% di queste sarà costretto ad eseguire licenziamenti. Le microimprese più in crisi appartengono per due terzi al commercio e all’edilizia. In questo quadro, per l’associazione servono interventi per salvare le piccole attività; in caso contrario il numero di imprese costrette a chiudere i battenti nell’arco del 2013 potrebbe essere superiore al doppio rispetto ai dati diffusi oggi dal Cerved e relativi al 2012.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Comitas: “In mancanza di interventi tempestivi, nel 2013 fallirano più imprese che nell’anno passato” ultima modifica: 2013-02-14T09:29:59+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: