Compass, al 30 settembre utile netto in crescita del 42%

Compass LogoIl consiglio di amministrazione di Mediobanca ha approvato la relazione trimestrale al 30 settembre.

Compass, società di credito al consumo di proprietà del gruppo Mediobanca, ha chiuso in un utile netto di 39,6 milioni (28 milioni lo scorso esercizio, con una crescita del 42%), il miglior risultato degli ultimi 2 anni.

I ricavi, si legge in una nota, crescono da 203 a 217,5 milioni (+7,1% rispetto allo scorso anno) trainati dal margine di interesse (187,8 milioni contro 164,9 milioni, +13,9%) che beneficia del minor costo della raccolta in presenza di una stabile redditività degli impieghi. L’aumento dei costi del personale (+7,2%) riflette l’entrata a regime delle assunzioni dello scorso esercizio ed è più che compensato dalle minori spese di funzionamento (-10,7%).

Le rettifiche su crediti rimangono stabili, in presenza di uno stock di impieghi che sale del 10% rispetto a sett.14, con un costo del rischio quindi in calo da 385 bps a 353 bps ed un tasso di copertura sulle partite deteriorate in aumento dal 68% al 71%. Le attività deteriorate sono in calo sia in valore assoluto (-4,6% a 288 milioni) che in rapporto agli impieghi (dal 2,8% al 2,6%). Prosegue la crescita degli impieghi a clientela che nel trimestre superano gli 11 miliardi con un erogato di 1.490,8 milioni (1.439,9 milioni).

Leggi il comunicato di Mediobanca

Compass, al 30 settembre utile netto in crescita del 42% ultima modifica: 2015-11-04T20:48:26+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: