Conafi Prestitò, approvati i risultati al 30 giugno 2013: risultato netto consolidato negativo per 7,2 milioni di euro

IConafi-Prestitol Consiglio di Amministrazione presieduto da Nunzio Chiolo, presidente e amministratore delegato di Conafi Prestitò, società quotata sul mercato MTA, specializzata nel settore dei finanziamenti con rimborso mediante cessione del quinto dello stipendio (CQS) o pensione (CQP) e delegazione di pagamento (DP), ha approvato i risultati economico-finanziari consolidati al 30 giugno 2013.
Nel primo semestre 2013 il Gruppo Conafi ha subito un ridimensionamento dei volumi a causa principalmente della criticità del mercato del credito e dei forti vincoli al reperimento di nuove fonti di provvista che garantiscono il pieno accoglimento delle richieste di finanziamento pervenute, con effetti negativi sul trend produttivo. Inoltre, la produzione è stata penalizzata dalle difficoltà della rete distributiva causate dai molteplici adempimenti cui è soggetta conseguenti all’entrata a regime dell’Organismo degli Agenti e Mediatori, in assenza dei quali non potevano operare.

La società ha continuato a perseguire le proprie politiche di breve e medio termine, con particolare attenzione alla razionalizzazione della struttura del Gruppo, al controllo dei costi di gestione e all’efficientamento dei processi decisionali, proseguendo il proprio programma di cassa integrazione a rotazione, attivato a giugno 2012.

Così come avvenuto negli ultimi mesi del 2012, la società, nell’ottica di una coerente e dinamica gestione della propria tesoreria, ha proseguito l’attività di gestione delle proprie disponibilità liquide, eccedenti le esigenze del circolante e nel rispetto dei requisiti prudenziali previsti per gli intermediari finanziari. Il programma di investimenti evidenzia al 30/06 u.s. un risultato negativo pari ad Euro 5,0 milioni, ed è focalizzato in strumenti finanziari quotati in mercati caratterizzati da un’elevata liquidità in un’ottica di medio e lungo periodo; alla data odierna la perdita relativa al programma di investimenti si è ridotta di circa il 50%.

Le Commissioni nette si attestano a 2,1 milioni di euro (6,9 milioni di euro al 30/06/2012).
Il Margine di intermediazione è negativo per 2,5 milioni di euro (positivo per 7,6 milioni di Euro al 30/06/2012).
Il risultato netto consolidato, negativo per 7,2 milioni di euro (positivo per 1,4 milioni di euro al 30 giugno 2012), evidenzia il rallentamento dell’attività di intermediazione.
La Posizione Finanziaria Netta attiva si attesta a 39,6 milioni di euro rispetto a 46,4 milioni di euro al 31 marzo 2013. La variazione è attribuibile anche alla distribuzione di un dividendo, posto in pagamento il 9 maggio 2013, pari a euro 0,06 per azione ordinaria, al lordo delle ritenute di legge, dedotte le azioni proprie in portafoglio alla data di stacco cedola, così come deliberato dall’Assemblea degli Azionisti del 23 aprile 2013.
Il Montante lordo intermediato si attesta a 14,7 milioni di euro (58,5 milioni di euro al 30 giugno 2012).

Conafi Prestito? CS risultati al 30.06.2013

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Conafi Prestitò, approvati i risultati al 30 giugno 2013: risultato netto consolidato negativo per 7,2 milioni di euro ultima modifica: 2013-08-28T14:00:13+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: