Conafi Prestitò, approvato il bilancio 2010 e dividendo a 0,08 euro

Nel comunicato si specifica anche che “l’assemblea ha approvato la distribuzione agli azionisti di parte della Riserva sovrapprezzo di emissione della società per un importo complessivo pari a 3.377.036,24 di euro nella misura di circa 0,08 euro per azione ordinaria”. Il dividendo verrà messo in pagamento dal 19 maggio 2011, con stacco della cedola numero 4 in data 16 maggio 2011.  

Le commissioni nette consolidate sono pari a 9,7 milioni di euro, in crescita del +31%, rispetto ai 7,4 milioni di euro del 31 dicembre 2009. La produzione intermediata (montante lordo) relativa ai prodotti finanziari di cessione del quinto e prestiti personali è in crescita del 10% a 94,9 milioni di euro (85,9 milioni di euro rispetto allo scorso anno). Il margine di intermediazione è pari a 10,7 milioni di euro, in crescita del 22% mentre il risultato della gestione operativa è negativo per 1,8 milioni di euro.

La perdita netta di esercizio si attesta a 1,7 milioni di euro, rispetto alla perdita netta di 8,7 milioni di euro del 2009. Nel comunicato di Conafi Prestitò è specificato che “la differenza rispetto alle attese è attribuibile all’andamento delle linee di business non core del Gruppo, rappresentate dalle aree corporate e capital management, che hanno ancora risentito degli effetti negativi della congiuntura dei mercati, sulle quali è stato già avviato un piano di maggiore focalizzazione”.

La posizione finanziaria netta è attiva e è pari a 55,3 milioni di euro rispetto ai 56,8 milioni di euro al 30 settembre 2010. Nel 2010 la capogruppo ha registrato commissioni nette pari a 7,4 milioni di euro, rispetto ai 4,2 milioni di euro del 31 gennaio 2009. Il margine di intermediazione, pari a 8,3 milioni di euro, registra un incremento del 51%. Il risultato della gestione operativa è negativo per 900 mila di euro, rispetto al valore negativo di 6,9 milioni di euro alla fine del 2009.

Leggi il comunicato completo

Conafi Prestitò, approvato il bilancio 2010 e dividendo a 0,08 euro ultima modifica: 2011-05-05T16:42:13+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: