Conafi Prestitò: approvato il progetto di fusione per incorporazione delle controllate totalitarie Alba Finanziaria e Italifin

La fusione per incorporazione in Conafi Prestitò, si legge in un comunicato, è stata altresì approvata, in data 25/01/2013, dai rispettivi organi competenti delle società Alba Finanziaria SpA e Italifin Srl. Le operazioni sono effettuate nell’ottica di una razionalizzazione della struttura del Gruppo, il quale riprende e prosegue nel processo di riorganizzazione societaria comunicato nel corso del 2012.

Trattandosi di incorporazione di società interamente possedute, le fusioni hanno luogo in forma semplificata ai sensi dell’articolo 2505 del codice civile e non danno luogo al concambio delle azioni delle incorporande con azioni dell’incorporante né all’assegnazione di azioni dell’incorporante.  Conseguentemente non è stato determinato alcun rapporto di cambio e la fusione non comporterà alcuna modificazione nella composizione dell’azionariato e nell’assetto di controllo di Conafi Prestitò.

In entrambi i casi, la fusione avrà efficacia giuridica dal giorno in cui sarà eseguita l’ultima delle iscrizioni prescritte dall’art. 2504 c.c., mentre gli effetti contabili e fiscali decorreranno dal primo gennaio 2013. La documentazione relativa alle operazioni sarà depositata nei termini previsti dalle norme vigenti.

Il consiglio di amministrazione ha altresì adeguato lo statuto sociale di Conafi Prestitò S.p.A. alle disposizioni introdotte dalla Legge del 12 luglio 2011 n. 120 in materia di equilibrio tra i generi negli organi di amministrazione e di controllo delle società con azioni quotate.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi il comunicato

Conafi Prestitò: approvato il progetto di fusione per incorporazione delle controllate totalitarie Alba Finanziaria e Italifin ultima modifica: 2013-01-29T10:16:43+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: