Conafi Prestitò, nel primo trimestre risultato netto consolidato negativo per 552.000 euro

Conafi LogoIl consiglio di amministrazione di Conafi Prestitò ha approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015.

Nel corso dei primi 3 mesi del 2015, si legge in una nota, la società ha intermediato in termine di Montante lordo volumi pari a 6,8 milioni di Euro (9,3 milioni di Euro al 31 marzo 2014). Le Commissioni nette sono pari a 827 migliaia di Euro (1,0 milioni di Euro al 31/03/2014). Il Margine di intermediazione risulta positivo per 1,1 milioni di Euro (negativo per 7,9 milioni di Euro al 31/03/2014). Il Risultato netto consolidato è negativo per 552 mila Euro (negativo per 10 milioni di Euro al 31 marzo 2014). La Posizione Finanziaria Netta attiva si attesta a 25,7 milioni di Euro rispetto a 24,1 milioni di Euro al 31 dicembre 2014.

In data 03 febbraio 2015 la Società ha comunicato di aver intrapreso nuovamente a partire dal 12 gennaio 2015 un programma di cassa integrazione a rotazione, che ha interessato tutto il personale dipendente. In data 17 marzo 2015 il Consiglio di Amministrazione della società ha approvato il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato 2014, la Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari per l’esercizio 2014 e la Relazione sulla remunerazione degli Amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche prevista dall’art. 123-ter del D. Lgs. 58/98. Infine in data 29 aprile 2015 l’assemblea degli azionisti riunita in unica convocazione ha approvato il bilancio 2014, la Relazione sulla remunerazione, ha nominato il consiglio di amministrazione e il Collegio Sindacale, ha conferito incarico alla Società di revisione RSM Italy A&A S.r.l. per gli esercizi 2015-2023, ha autorizzato l’acquisto e disposizione di azioni proprie e approvato le modifiche statutarie ex art. 127 –quinquies del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58.

Le persistenti criticità del mercato del credito e dei meccanismi di trasferimento di liquidità da parte del sistema bancario hanno sinora impedito il reperimento di adeguate fonti di provvista a condizioni utili per la società, nonostante le numerose azioni effettuate in tal senso.

Il Gruppo dispone peraltro di una rilevante dotazione patrimoniale sostanzialmente investita in attività liquide o liquidabili a breve, largamente superiore ai requisiti prudenziali di vigilanza ed alle esigenze del circolante.

Sono proseguiti anche nei primi mesi del 2015 i colloqui e gli approfondimenti, ancora in corso, con operatori finanziari di primario standing con l’obiettivo di ottenere le fonti di liquidità necessarie per la ripresa di un trend di crescita, la predisposizione di un piano strategico e la valorizzazione del core business.

Si ritiene difatti che il settore dei finanziamenti con cessione del quinto offra ancora importanti opportunità, alla luce dell’ampio bacino di potenziali clienti e del fatto che tale tipologia di prestito possa costituire la forma più adeguata per soddisfare in modo controllato i fabbisogni finanziari delle famiglie e sostenere i consumi, anche alla luce dei provvedimenti legislativi e regolamentari posti in essere dal Legislatore e dall’Organo di Vigilanza.

Sebbene le linee di funding attualmente disponibili possano consentire il perseguimento di obiettivi di equilibrio reddituale, saranno poste in essere le modalità di intervento più appropriate, con un attento controllo ed efficiente impiego dei fattori di produzione, anche mediante il ricorso agli ammortizzatori sociali, fintanto che le azioni per le acquisizioni di nuove fonti di provvista a condizioni utili per la Società non avranno prodotto i loro risultati, oppure non venga adottato un modello operativo diverso da quello attuale, comunque sostenibile sotto il profilo economico, finanziario e patrimoniale.

Consulta il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015

Conafi Prestitò, nel primo trimestre risultato netto consolidato negativo per 552.000 euro ultima modifica: 2015-05-22T11:13:17+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: