Conafi Prestitò, perdita netta di 5,08 milioni di euro nei primi nove mesi dell’anno

Conafi LogoIl consiglio di amministrazione di Conafi Prestitò, ha approvato i risultati economico-finanziari consolidati al 30 settembre 2013.

Nei primi 9 mesi del 2013, spiega una nota, il trend produttivo del Gruppo ha subito un ridimensionamento dei volumi, determinato principalmente dalle criticità del mercato del credito e dai forti vincoli posti al reperimento di nuove fonti di provvista.
La società ha proseguito le politiche di razionalizzazione della struttura e di controllo dei costi di gestione, anche attraverso il ricorso alla cassa integrazione a rotazione, iniziata a giugno 2012.
Inoltre, la società ha continuato a gestire le proprie disponibilità liquide, eccedenti le esigenze del circolante, nel rispetto dei requisiti prudenziali previsti per gli intermediari finanziari. Il programma di investimenti, focalizzato su strumenti finanziari quotati in mercati caratterizzati da un’elevata liquidità in un’ottica di medio e lungo periodo, evidenzia al 30/09/2013 un risultato negativo per 2,4 milioni di euro, in sostanziale recupero rispetto a quanto registrato al 30/06/2013 (negativo per Euro 5,0 milioni).
Le Commissioni nette si attestano a 3,1 milioni di euro (8,7 milioni di euro al 30/09/2012).
Il Margine di intermediazione è positivo per 1,4 milioni di euro (positivo per 10,5 milioni di euro al 30/09/2012).
Il risultato netto consolidato, negativo per 5,2 milioni di euro (positivo per 1,9 milioni di euro al 30/09/2012), evidenzia il rallentamento dell’attività di intermediazione.
La Posizione Finanziaria Netta attiva si attesta a 40,4 milioni di euro rispetto a 39,6 milioni di euro al 30 giugno 2013.
Il Montante lordo intermediato si attesta a 22,8 milioni di euro (74,7 milioni di euro al 30 settembre 2012).
Altre delibere del Consiglio di Amministrazione
Il Consiglio di Amministrazione ha proceduto in data odierna all’approvazione dell’aggiornamento della Normativa dei processi aziendali 2013.
Fatti di rilievo successivi alla chiusura del periodo
Non si registrano fatti di rilievo successivi al 30 settembre 2013.
Evoluzione prevedibile della gestione
In un contesto ancora complesso, la ripresa di un trend di crescita rimane correlata all’evoluzione delle criticità del mercato del credito e dei relativi meccanismi di trasferimento della liquidità da parte del sistema bancario. La Società intende proseguire i colloqui con i principali soggetti istituzionali del sistema bancario con l’obiettivo di ottenere le fonti di liquidità necessarie per valorizzare il proprio core business, che ritiene possa offrire ancora importanti opportunità di mercato.
Conafi Prestitò, perdita netta di 5,08 milioni di euro nei primi nove mesi dell’anno ultima modifica: 2013-11-13T20:01:53+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: