Conciliatore Bancario Finanziario, nomina di un membro supplente del collegio di Torino

L'Arbitrato è una procedura diretta a concludere una controversia con l’intervento di un esperto, l’arbitro, cui viene affidato il compito di giudicare. L'Arbitro non è un Giudice ordinario, ma le parti possono stabilire (sia attraverso la clausola compromissoria inserita nel contratto, sia di comune accordo) di sottoporgli la questione riconoscendogli il potere di decidere in merito alla controversia.  Il Conciliatore BancarioFinanziario ha istituito al proprio interno la "Camera Arbitrale" che si avvale di professionisti esperti in materia bancaria, finanziaria e societaria, presenti sul territorio nazionale.La Banca d’Italia ha nominato, su designazione del Conciliatore Bancario Finanziario, Antonio Pironti, nato a Pinerolo (TO) il 16 giugno 1950, quale membro supplente del collegio di Torino.

Il Conciliatore Bancario Finanziario è un’associazione che offre vari modi per affrontare e risolvere le questioni che possono sorgere tra un cliente e una banca o un intermediario finanziario. Mette a disposizione più tipi di servizi con l’obiettivo di concludere in tempi brevi e in modo economico le controversie, senza ricorrere alla magistratura; i servizi offerti sono: 1) Mediazione; 2) Arbitrato. Svolge attività di formazione nel campo della mediazione.

La mediazione presso il Conciliatore Bancario Finanziario è disciplinata dal richiamato decreto legislativo e dal proprio regolamento depositato presso il Ministero della giustizia. Il Conciliatore Bancario Finanziario è un organismo di mediazione specializzato nelle controversie in materia bancaria, finanziaria e societaria che si avvale di propri mediatori presenti in molte Regioni d’Italia.

Il procedimento di mediazione può svolgersi anche a distanza (senza che le parti si debbano spostare) secondo modalità telematiche indicate dall’Organismo.

Il Conciliatore Bancario Finanziario infatti ha allestito un proprio ed esclusivo sistema di videoconferenza attivabile da qualunque persona autorizzata che consente di svolgere nella massima semplicità, sicurezza e riservatezza gli incontri di mediazione a distanza, senza alcun costo aggiuntivo per le parti.

L’Arbitrato è una procedura diretta a concludere una controversia con l’intervento di un esperto, l’arbitro, cui viene affidato il compito di giudicare. L’arbitro non è un giudice ordinario, ma le parti possono stabilire (sia attraverso la clausola compromissoria inserita nel contratto, sia di comune accordo) di sottoporgli la questione riconoscendogli il potere di decidere in merito alla controversia.

Il Conciliatore Bancario Finanziario ha istituito al proprio interno la “Camera Arbitrale” che si avvale di professionisti esperti in materia bancaria, finanziaria e societaria, presenti sul territorio nazionale.

Conciliatore Bancario Finanziario, nomina di un membro supplente del collegio di Torino ultima modifica: 2017-04-07T13:13:10+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: