Confartigianato Fidi Piemonte e Nord Ovest, l’assemblea approva il bilancio consuntivo 2014 ed elegge i nuovi organi sociali

Confartigianato Fidi Piemonte e Nord-Ovest LogoL’assemblea generale dei soci (composta dai 21 soci delegati, nominati nel corso delle sei assemblee territoriali svoltesi tra il 13 ed il 16 aprile) ha approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2014 di Confartigianato Fidi Piemonte e Nord Ovest s.c.p.a. unitamente ai relativi documenti allegati: relazione degli amministratori e del collegio sindacale, nota integrativa, certificazione da parte della società di revisione Trevor srl.

Il bilancio consuntivo 2014 del confidi, si legge in una nota, segna una positiva e importante discontinuità, in evidente inversione di tendenza rispetto all’ultimo triennio: i volumi delle garanzie erogate sono pressoché stabili; il patrimonio di vigilanza è in ulteriore crescita; l’utile operativo ante accantonamenti è pari a oltre 3 milioni di euro; una somma di 3,8 milioni di euro è accantonata al fondo rischi, registrando così una lievissima perdita di esercizio, ma con un fondo rischi a copertura dei rischi insolvenza che supera il 18 milioni di euro.

Il patrimonio di vigilanza al 31 dicembre 2014 ammonta a euro 31.129.671 (contro i 29,5 milioni di euro al 31.12.2013), segnando così un incremento di 1,5 milioni.

Inoltre, il calcolo del TIER 1 e 2-3 (al 31.12.2014 rispettivamente pari a 16,9 ed a 18,3) testimonia il mantenimento da parte del nostro Confidi di un livello generale di eccellenza, ben al di sopra della soglia del TIER (pari a 6,0) ritenuta da parte di Banca d’Italia requisito minimo, ancorché sufficiente, per proseguire nell’attività.

Il fondo rischi proprio e di terzi ha registrato un incremento di 2,6 milioni di euro, passando da euro 15.650.465 a euro 18.307.655; mentre il Capitale Sociale evidenzia un’ulteriore crescita del 2% rispetto all’anno 2013, e le Imprese Socie al 31.12.2014 risultano essere n. 18.343, di cui n. 900 ammesse nell’anno.

Quindi l’Assemblea dei Soci, essendo giunti alla scadenza naturale del mandato, ha proceduto alla elezione del nuovo Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale, definendo anche i rispettivi emolumenti.

I signori Basano Gabriele (imprenditore – Torino), Berna Silvano (esperto credito, già Presidente Artigiancassa), Cavallari Luigi (Srl servizi – Novara, esperto controlli), Ciocca Dario (esperto settore bancario – VCO), Elia Giuseppe (artigiano – Novara), Ferrari Adelio (imprenditore di Tortona – Alessandria), Forte Roberto (imprenditore – Vercelli), Manni Stefano (avvocato – Torino), Paniate Luciano (imprenditore – Asti), Rizzolo Claudio (imprenditore – Torino) e Foscale Massimo (Srl servizi – Biella) sono i membri del nuovo Consiglio di Amministrazione, cui partecipa e relaziona il Direttore Generale, Caramanna Gianmario, chiamato a dirigere il nostro Confidi anche nel prossimo triennio.

Sindaci effettivi nel rinnovato Collegio Sindacale sono risultati eletti i Sigg.: Marzari dott. Stefano – Presidente, Cassarotto dott. Massimo e Peveraro dott. Paolo (supplenti i dottori Palanza Francesco e Andreone Marco).

Dopo aver espletato gli altri adempimenti di rito, l’Assemblea dei Soci delegati del 27 aprile scorso ha infine assunto alla unanimità anche il testo del nuovo Regolamento Aziendale del Confidi, riportato integralmente sul sito internet.

Adelio Ferrari confermato Presidente del nostro Confidi, Gianmario Caramanna mantiene la funzione di Direttore Generale. L’imprenditore astigiano, Luciano Paniate, rieletto alla Vice Presidenza.

La prima riunione del neoeletto Consiglio di Amministrazione di Confartigianato Fidi s.c.p.a. ha visto quale suo primo atto il completamento della governance aziendale. Alla Presidenza del Confidi viene proposto e candidato il dott. Adelio Ferrari che raccoglie il consenso unanime degli Amministratori. Quindi, alla Vice Presidenza viene proposto Luciano Paniate, vice presidente uscente, anch’egli eletto all’unanimità.

Quindi, viene proposta la composizione del Comitato Tecnico Credito, organo tecnico aziendale che, quali membri effettivi, comprende il Presidente Adelio Ferrari, il Vice Presidente Luciano Paniate ed il consigliere, esperto in materia creditizia, Dario Ciocca. Successivamente, il C.d.A. procede alla conferma di Luigi Cavallari quale consigliere referente per i Controlli interni.

Adelio Ferrari, nato a Tortona il 25 maggio 1962 e residente a Sarezzano (Al), è titolare della Società “Progetto Sicurezza Lavoro Sas” e titolare/amministratore, con il fratello Flavio, della so cietà “Fladel Srl”. Presidente del nostro Confidi dall’aprile 2012, in seno a Confartigianato Imprese è Vicepresidente vicario Regionale e Presidente provinciale di Alessandria. Inoltre, nel settembre scorso è stato eletto Presidente nazionale di FEDART-Fidi, la principale e più rappresentativa federazione dei Confidi in Italia. Già Assessore e Consigliere comunale a Tortona, oggi è anche Vice Presidente della Camera di Commercio di Alessandria e Vice Presidente del Foral, ente provinciale di formazione.

Gianmario Caramanna, nato a Novara il 19 marzo 1953 e residente a Oleggio (No), opera in seno alla Direzione del Confidi fin dalla sua costituzione – derivante dalla fusione tra sette Coope rative di Garanzia Fidi provinciali – nel dicembre 2003 ed è Direttore Generale dal gennaio 2008.
Già Consigliere comunale e Assessore al Comune di Novara, dopo un periodo quale insegnante e poi libraio, è stato Segretario territoriale, membro della Presidenza nazionale Confesercenti, prima di entrare in Confarti gianato Novara e VCO, ove dal 1997 al 2003 è stato Responsabile Credito e Segretario della Cooperativa di Garanzia “Co.Fin.Art.”.

Confartigianato Fidi Piemonte e Nord Ovest, l’assemblea approva il bilancio consuntivo 2014 ed elegge i nuovi organi sociali ultima modifica: 2015-04-29T14:24:35+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: