Confidi, Asso112 presenta il primo Osservatorio sui consorzi ex articolo 112 del T.u.b.

ConfidiDieci miliardi di euro di finanziamenti garantiti nel 2015. Oltre un milione di imprese socie. Più di 300 milioni di contributi pubblici. Sono questi i principali numeri che emergono dal primo Osservatorio su confidi ex articolo 112 T.u.b., realizzato da Asso112, Associazione confidi italiani, e presentato oggi a Roma presso la Camera dei deputati.

“Insieme al Fondo di garanzia per le pmi, le cooperative fidi e i consorzi fidi rappresentano un valido strumento su cui puntare per finanziare le micro, piccole e medie imprese”, ha sottolineato Maurizio Bernardo, presidente della commissione Finanze della Camera in apertura dell’incontro.

La territorialità e l’attività capillare di confidi ex articolo 112 devono essere valorizzate “attraverso un maggior riconoscimento del ruolo di attore nel finanziamento delle micro, piccole e medie imprese con finanziamenti specifici, che tengano conto della peculiarità dei confidi”, ha aggiunto Donatella Visconti, presidente di Asso112.

“Per la stabilità e la vigilanza del sistema finanziario è un passo importante riordinare realtà distribuite in modo capillare in tutto il Paese – ha dichiarato il professor Domenico Siclari, docente presso la Sapienza, responsabile per gli affari legislativi e parlamentari in materia creditizia e finanziaria del gabinetto del ministro Padoan e coordinatore scientifico di Asso112 –. I confidi che non raggiungono i requisiti per divenire vigilati ex articolo 106  del T.u.b. saranno sottoposti alla discplina definita dal nascituro Organismo per la tenuta dell’elenco dei confidi ex articolo 112″.

Articoli che potrebbero interessarti:

Confidi, Asso112 presenta il primo Osservatorio sui consorzi ex articolo 112 del T.u.b. ultima modifica: 2017-02-08T13:54:28+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA