Confidi, dall’unione di Confidi.net e Cofiter nasce Fider

Dallo scorso 3 novembre è operativa Fider, società cooperativa di garanzia fidi, vigilata da Banca d’Italia, nata dall’unione di due confidi di esperienza ventennale con sede in Emilia Romagna: Confidi.net e Cofiter. Il processo di fusione è stato approvato lo scorso 26 agosto dalle assemblee straordinarie dei due confidi e successivamente sottoscritto il 31 ottobre. Presidente della società è Marco Amelio (ex Cofiter), mentre il direttore generale è Luigi Olivi (ex Confidi.net).

Con oltre 25.000 soci, il nuovo confidi svolge la propria attività a favore di micro, piccole e medie imprese, nonché dei liberi professionisti, lavorando in sinergia con il sistema bancario, le istituzioni e gli enti promotori: Confcommercio, Confesercenti e Unioncamere. Il suo obiettivo è quello di diventare il punto di riferimento della Regione Emilia Romagna e di operare nel centro nord, mettendosi a disposizione  di un numero sempre più  ampio di imprese.

Il nome Fider richiama il concetto di fiducia, fondamentale in una economia in continua evoluzione, il cui scopo principale è quello di aiutare le imprese ad accedere ai finanziamenti bancari e supportarne il business tramite strumenti di consulenza e opportunità agevolative”, spiega il presidente Amelio.

Fider si rivolge alle imprese dei vari settori, quindi commercio, turismo, servizi, industria e artigianato – aggiunge il direttore generale Olivi -. Punto di incontro fra l’istituto bancario e i bisogni delle imprese, ne sostiene gli investimenti, l’innovazione e la pianificazione finanziaria, supportandone la crescita grazie all’attività di rilascio delle garanzie e servizi ad esse connessi. Strumenti consulenziali e opportunità agevolative, regionali e nazionali, contribuiscono ad ampliare l’offerta dei servizi. Oggi le aziende possono trovare in un unico partner risposte ad una vasta parte delle loro esigenze. Fider è convenzionata con un elevato numero di banche a cui offre garanzia di massima trasparenza e solidità patrimoniale, oltre a una struttura organizzata in grado di offrire efficienza e sicurezza delle procedure”.