Confidi, il decreto di nomina dell’organo di gestione dell’Organismo

ConfidiCon decreto del ministro dell’Economia e delle Finanze del 9 novembre 2016 sono stati nominati, su conforme proposta della Banca d’Italia, i componenti dell’organo di gestione dell’Organismo di cui all’art. 112-bis del T.u.b. (c.d. Organismo dei “confidi minori”), nelle persone di:

  • Mario Comana, nato a Bergamo il 22 gennaio 1957, con funzioni di Presidente;
  • Paolo Carini, nato a Roma il 17 aprile 1968;
  • Giustino Di Cecco, nato a Roma il 23 gennaio 1970;
  • Gianmarco Paglietti, nato a Bra (CN) il 6 novembre 1968;
  • Salvatore Vescina, nato a Brindisi il 15 maggio 1968.

Il 18/3/2016 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – Serie Generale – n. 65, il decreto ministeriale 23/12/2015, n. 228, recante la disciplina sul funzionamento del nuovo Organismo per la tenuta dell’elenco dei confidi minori. Il citato decreto attribuisce alla Banca d’Italia il compito di proporre al ministero dell’Economia e delle Finanze i componenti dell’Organo di gestione dell’Organismo, selezionati sulla base di criteri predeterminati, tra i candidati in possesso dei requisiti di professionalità, indipendenza e onorabilità di cui agli artt. 3 e 4 del D.M. n. 228/2015.

Con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 9 novembre 2016, su conforme proposta della Banca d’Italia, sono stati nominati i componenti dell’Organo di gestione, i quali hanno in corso le attività volte alla costituzione dell’Organismo. Dalla data di avvio dell’operatività di quest’ultimo i Confidi minori avranno 9 mesi di tempo per chiedere l’iscrizione nel nuovo elenco tenuto dall’Organismo; in mancanza, potranno continuare a operare per ulteriori 3 mesi, entro i quali dovranno deliberare la liquidazione ovvero modificare il proprio oggetto sociale, eliminando il riferimento ad attività riservate ai sensi di legge (cfr. art. 10 del D.Lgs. n. 141/2010).

Articoli che potrebbero interessarti:

Confidi, il decreto di nomina dell’organo di gestione dell’Organismo ultima modifica: 2016-12-14T19:41:19+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA