Confidi Friuli, nel 2013 deliberati 101,2 milioni. Più 11% rispetto all’anno precedente

Confidi Friuli Logo“Mentre il sistema bancario riduce gli impieghi alle imprese, una flessione che a fine 2013 si aggirava attorno al 4%, i confidi 107 si confermano strumento fondamentale di sostegno alle Pmi in tempi di crisi economica”. Secondo Michele Bortolussi, presidente di Confidi Friuli, il bilancio del 2013 è ampiamente positivo, con 101,2 milioni di euro deliberati, un dato in crescita dell’11% rispetto all’anno precedente.

Come riporta un articolo del sito del Giornale del Friuli, Bortolussi ha sottolineato che le cifre del 2013 hanno portato a “un incremento del 25% in un biennio, in netta controtendenza con un sistema creditizio che restringe le possibilità di accesso al credito”.

Di particolare rilievo la crescita del 18% del medio termine, che passa da 42 a 49,9 milioni e la conferma di oltre 42 milioni di garantito (+1%).

Nel 2013 si sono contate 251 adesioni di nuovi soci, un incremento di quasi il 30% rispetto alle 195 iscrizioni del 2012. “È un dato particolarmente positivo – ha dichiarato Bortolussi – che conferma Confidi Friuli punto di riferimento chiave per le imprese del territorio”.

Confidi Friuli, nel 2013 deliberati 101,2 milioni. Più 11% rispetto all’anno precedente ultima modifica: 2014-01-27T11:15:26+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: