Confidi Friuli, nel 2013 utile netto di 575.000 euro

Confidi Friuli LogoIl consiglio di amministrazione di Confidi Friuli ha approvato un bilancio 2013 con un utile operativo di circa 575.000 euro, al lordo degli accantonamenti a copertura delle perdite. “Un risultato positivo – ha commentato il presidente Michele Bortolussi – in relazione alla situazione economica e agli alti costi sostenuti per il mantenimento dello status di intermediario vigilato da Banca d’Italia, il valore aggiunto del cosiddetto 107″.

I vertici di Confidi Friuli, con il presidente anche il consigliere delegato Giovanni Da Pozzo e i vicepresidenti Enzo Pertoldi e Pietro Cosatti, hanno sottolineato l’incremento dei volumi, a fronte di una riduzione degli impieghi da parte del settore bancario: “E’ un segnale in controtendenza che fa dei Confidi una sorta di ammortizzatore sociale in questa fase di estrema difficoltà per le piccole imprese”.

Il patrimonio di vigilanza al 31 dicembre 2013 è pari a 24.553.025 euro, “ampiamente capiente per far fronte a tutte le obbligazioni assunte dalla Cooperativa”. I volumi delle garanzie (981 per complessivi 101.188.358 euro di affidamenti deliberati, garantiti per poco meno di 43 milioni), rende noto inoltre il cda, hanno fatto registrare un incremento dell’11.1% rispetto all’esercizio 2012.

Confidi Friuli, nel 2013 utile netto di 575.000 euro ultima modifica: 2014-04-28T11:23:27+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: