Confidi, il marchio Eurogroup si trasforma in una holding

Eurogroup LogoDa gruppo formato da aziende indipendenti con un marchio comune a società consortile. È questo l’obiettivo della riorganizzazione decisa da Eurogroup, realtà torinese nata nel 1999.

Questa soluzione, ha spiegato il presidente della società Massimo Nobili “offre maggiore stabilità, sinergie migliori e più regolamentate tra le diverse società partecipate”.

Alla base dell’operazione anche la necessità di reperire risorse attraverso alcuni aumenti di capitale, per alcune decine di milioni, che rafforzeranno il patrimonio e agevoleranno l’ulteriore diluizione della finanziaria regionale Finpiemonte, che dopo aver avuto la maggioranza assoluta, oggi controlla il 17% di Eurofidi, principale confidi italiano, e che potrebbe scendere attorno al 10%.

”Siamo disponibili – ha sottolineato Nobili – ad acquisire le quote che eventualemente verranno messe a disposizione da Finpiemonte”.

Dal primo gennaio la nuova Eurogroup scorporerà l’attività di consulenza in una newco che riprenderà il nome di Eurocons, totalemte controllata. Successivamente sarà definito un nuovo aumento di capitale di Eurofidi, (questi i principali soci: Finpiemonte 16,7%, Unicredit 8,47%, Intesa-Sanpaolo 8% Banco Popolare 5%, poi una serie di azionisti minori tra cui la Camera di Commercio di Torino, con quote residuali e le imprese con il 55,25%), propedeutico all’ingresso di Eurogroup e all’alleggerimento di Finpiemonte.

Alla nuova Eurogroup farà capo anche Euroenergy, azienda attiva nelle soluzioni energetiche rinnovabili, oggi controllata appunto da Eurocons al 90%, mentre il 10% e’ in mano a un socio privato.

Al termine dell’operazione Eurogroup dovrebbe contare su un fatturato consolidato di circa 70 milioni di euro, con quasi 600 persone occupate.

Nel 2012, il fatturato di Eurofidi è stato di 37,8 milioni di euro, con una perdita di 17,8 milioni. Le aziende socie erano alla fine dell’anno scorso 49.829 (rispetto alle 47.970 a fine 2011, +3,8%). Il giro d’affari di Eurocons è stato invece di 18,6 milioni di euro e un avanzo di gestione pari a 701.250 euro.

 ©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Confidi, il marchio Eurogroup si trasforma in una holding ultima modifica: 2013-11-04T11:02:49+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: