Confidi, programma di sostegno dalla Regione Trentino

Credito 2La giunta della Regione Trentino ha dato il via libera a un nuovo programma di sostegno strutturale dei confidi utilizzando risorse già destinate al credito per le imprese. Lo riferisce il quotidiano online lavocedelterntino.it.

“Ancora una volta, dall’inizio della crisi economica internazionale, i confidi si confermano uno strumento fondamentale di supporto alle imprese – ha sottolineato il vicepresidente della giunta Alessando Olivi secondo quanto riporta il giornale -. In considerazione del momento estremamente delicato che l’economia sta ancora attraversando va pertanto consolidata la loro capacità di  intermediazione fra imprese e istituti di credito. L’intervento di oggi sarà però significativamente subordinato alla verifica della presenza di precise garanzie al loro operato, in collaborazione con il sistema bancario e in un’ottica di apertura e di sviluppo di un agire ‘in rete’ dei diversi consorzi “.

Sono circa 19,5 i milioni di euro stanziati per il sostegno, che sarà però condizionato a precisi vincoli che i confidi dovranno rispettare.

Il primo, scrive il quotidiano, riguarda il riconoscimento da parte del sistema bancario del ruolo dei Confidi quali garanti del credito delle imprese, concordando pertanto un’intesa banche-provincia per sostenere in maniera più forte i confidi stessi. In secondo luogo, l’impegno ad avviare un processo che porti ad una aggregazione o comunque alla costituzione di una rete tra i diversi confidi, pur mantenendo distinta la loro fisionomia, tenendo conto delle peculiarità settoriali in cui si trovano ad operare. La terza condizione attiene alla missione dei confidi, a cui viene richiesta, anche in considerazione del difficile momento nel quale sono chiamati ad operare, una sempre più attenta valutazione dell’esposizione al rischio debitorio.

 

 

Confidi, programma di sostegno dalla Regione Trentino ultima modifica: 2014-12-23T14:44:34+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: