Consob, due consulenti sospesi e uno radiato

Consob LogoDue sospensioni e una radiazione. Questi i provvedimenti deliberati dalla Consob nei confronti dei professionisti della consulenza tra il 23 dicembre e il 4 gennaio.

Destinatari dei provvedimenti sono stati M. N., U. B. e C. L.

Nel caso di L. si tratta di un “cartellino rosso”: il consulente, iscritto all’Albo dal 1996, è stato infatti radiato dal registro dei professionisti dopo che Banca Fideuram, con cui aveva stretto un rapporto di agenzia, aveva riscontrato diverse irregolarità commesse da quest’ultimo.

Dalla documentazione prodotta da Fideuram è emerso che il consulente avrebbe “acquisito, anche tramite distrazione a favore di terzi, somme di pertinenza della clientela, falsificando la firma dei clienti su assegni tratti sui conti correnti ai medesimi intestati”.

In relazione a N., il consulente è stato sospeso per un periodo di sessanta giorni dopo che Fineco, struttura presso cui lavorava, aveva interrotto il rapporto lavorativo tra le parti a seguito “di movimentazioni anomale emerse dai conti correnti della clientela assegnata al consulente finanziario a favore di società di cui lo stesso consulente è risultato essere socio”. In concreto, N. aveva coinvolto alcuni clienti in una sua impresa immobiliare, reclutandoli come soci e finanziatori.

Nel caso di B., il consulente è stato sospeso per un periodo di un anno perché è imputato in un processo per reati tributari in concorso e continuativi.