Consob, via libera a Gabetti per l’aumento di capitale

Il consiglio di amministrazione di Gabetti , riunitosi sotto la presidenza di Elio Gabetti, ha determinato – in attuazione della delega conferita dall’assemblea straordinaria del 4 novembre 2010 e ad integrazione della delibera assunta dal medesimo consiglio in data 29 novembre 2010 – i termini definitivi dell’aumento di capitale a pagamento e in via inscindibile da offrire in opzione ai soci.

Il consiglio di amministrazione ha deliberato di emettere 166.666.666 nuove azioni ordinarie Gabetti Property Solutions S.p.A., prive di valore nominale espresso, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, con godimento regolare, da offrire in opzione agli azionisti nel rapporto di n. 38 nuove azioni ordinarie ogni n. 27 azioni ordinarie e/o azioni di categoria B possedute, al prezzo di Euro 0,15 per azione (di cui Euro 0,03 da imputare a capitale ed Euro 0,12 a titolo di sovrapprezzo), per un controvalore complessivo pari ad Euro 24.999.999,90; il tutto, fatti salvi gli arrotondamenti minimi necessari per la quadratura matematica dell’operazione.

Tenuto in considerazione la quotazione attuale del titolo, il prezzo dell’aumento di capitale sociale è stato fissato con l’intento di favorire la più ampia adesione degli azionisti all’aumento stesso. I diritti di opzione dovranno essere esercitati, a pena di decadenza, nel periodo di offerta stabilito tra il 17 gennaio 2011 e il 4 febbraio 2011 compresi, presentando apposita richiesta presso gli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli.

I diritti di opzione saranno negoziabili sul Mercato Telematico Azionario dal 17 gennaio 2011 al 28 gennaio 2011 compresi.I diritti di opzione eventualmente non esercitati saranno offerti in Borsa dalla Società entro il mese successivo alla conclusione del periodo di offerta per cinque riunioni, ai sensi dell’art. 2441, comma 3, del codice civile.

Per effetto degli impegni assunti da alcuni azionisti rilevanti l’ammontare dell’aumento di capitale in opzione verrà interamente sottoscritto e liberato anche nell’ipotesi in cui una porzione dello stesso dovesse rimanere inoptata a seguito dell’offerta in Borsa ai sensi dell’art. 2441, comma 3, del codice civile.

I soci Acosta S.r.l., Marcegaglia S.p.A., Giovanni Gabetti, Elio Gabetti, Gian Luigi Croce e Maria Teresa Trussoni, titolari nei confronti di Gabetti Property Solutions S.p.A. di crediti per un importo complessivo pari a Euro 6,5 milioni, si sono impegnati a sottoscrivere, entro il limite dell’importo di tali crediti e mediante utilizzo integrale degli stessi, l’aumento di capitale sociale.

La sottoscrizione della restante parte dell’aumento di capitale sociale, pari a complessivi Euro 18,5 milioni, è garantita dalle banche creditrici e dai soci Acosta S.r.l. e Marcegaglia S.p.A. come segue: quanto ad Euro 11,4 milioni da parte delle banche creditrici mediante utilizzo di parte dei crediti chirografari vantati verso Gabetti Property Solutions S.p.A., quanto ad Euro 7,1 milioni da parte dei soci Acosta S.r.l. e Marcegaglia S.p.A. suddivisi in parti uguali con eventuale versamento per cassa.

Consob, via libera a Gabetti per l’aumento di capitale ultima modifica: 2011-01-13T09:03:02+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: