Convegno “I Nuovi modelli di business per i sistemi di pagamento e il valore della rete commerciale”, una sintesi dei lavori

Aiip LogoNella Sala Marco Polo dell’Hotel Principe di Savoia si è svolto ieri il Workshop su “I Nuovi modelli di business per i sistemi di pagamento e il valore della rete commerciale”, organizzato dall’Associazione italiana istituti di pagamento e di moneta elettronica (Aiip). Ha aperto i lavori il presidente Maurizio Pimpinella, che ha spiegato come sia fondamentale realizzare progetti al fine di diffondere l’evoluzione e lo sviluppo di servizi dei pagamento telematici e illustrando il ruolo degli Istituti di Pagamento: “Gli istituti di pagamento – ha dichiarato Pimpinella – svolgono  un ruolo fondamentale nella catena del valore dei processi di pagamento, in quanto con le loro reti di distribuzione diffuse capillarmente sul territorio costituiscono ‘l’ultimo miglio’ che un numero sempre crescente di consumatori sceglie di utilizzare per effettuare i propri pagamenti. Tale fenomeno è destinato a crescere ulteriormente aumentando la possibilità di scelta e in ultima istanza la convenienza del consumatore,  che avrà un numero sempre maggiore di offerte in concorrenza fra loro fra le quali scegliere”.

A seguire è intervenuto Marco Zechini, che in particolare  ha illustrato, dal punto di vista regolamentare, le varie strutture distributive utilizzabili da Istituti di Pagamento e Imel: agenti in attività finanziaria, agenti nei pagamenti e “incaricati” in forza di un contratto di esternalizzazione. Il suo intervento ha poi avuto ad oggetto l’inquadramento dei presidi normativi ed organizzativi che le reti distributive sono chiamate ad osservare e le connesse responsabilità degli intermediari proponenti.

Durante l’incontro sono intervenuti gli esponenti e responsabili di aziende e prestatori di servizi di pagamento tra cui: Stefano Gigli, responsabile corporate CartaSi, Gianfranco Allocca  – senior marketing manager di Sisal, Enrico Simonelli, Ict & operations manager di Edenred Italia Fin, Angelo Grampa, amministratore delegato di Paytipper, Laura Leoni, direttore operativo di Qui Financial Services spa.

“CartaSi investe da sempre nelle sviluppo di nuove tecnologie – ha dichiarato Stefano Gigli, responsabile corporate – con l’obiettivo di contribuire in modo determinante alla diffusione dei pagamenti elettronici in Italia. La società leader di mercato, inoltre, lavora per ampliare i servizi offerti ai titolari, tra cui il ticketing, la gestione di bollettini e utenze oltre ad un forte sviluppo nel mercato della pubblica amministrazione”.

“Per SisalPay la rete di oltre 40.000 punti di pagamento è un asset fondamentale e la spina dorsale dell’offerta di pagamenti e servizi messi a disposizione dei nostri 12milioni di clienti – ha aggiunto Gianfranco Allocca, responsabile marketing SisalPay -. Proprio per questo l’investimento costante sull’innovazione e sullo sviluppo tecnologico della rete è la strada maestra per mantenere la promessa SisalPay nei confronti dei clienti finali. Un esempio concreto è l’implementazione dei pagamenti cashless su tutta la rete, una scelta strategica che ha implicato rilevanti investimenti ma che ci ha consentito di migliorare l’esperienza di pagamento, ridurre ulteriormente i tempi, aumentando così la qualità effettiva e percepita dai clienti”.

Enrico Simonelli, Ict e operations manager di Edenred Italia ha ribadito il valore della rete commerciale per la forza vendite in questo momento di cambiamento: “La rete commerciale ( sales force) riveste  un fattore chiave nella diffusione di strumenti e servizi tanto innovativi quanto complessi e la figura dell’account manager è infatti evoluta dalla “semplice” attività di vendita a quella più consulenziale, recependo l’esigenza del cliente e trasponendola in domanda, accompagnandolo in un percorso che ha anche uno scopo formativo per un settore non sempre semplice da capire. Il commerciale diventa così la nostra sonda sul territorio, grazie al contatto diretto con il mercato ed è quindi l’elemento cardine che ci consente di costruire soluzioni su misura in grado di assolvere ad ogni richiesta, minimizzando gli impatti ed incrementando le performance”.

Angelo Grampa, amministratore delegato di Paytipper: “Un fattore che a mio parere determinerà la crescita degli Istituti di Pagamento è il Nodo dei Pagamenti della Pubblica Amministrazione costituito dall’AgiD. Quando infatti la totalità (o almeno la grande maggioranza) dei pagamenti alla PA potranno essere effettuati attraverso tale Nodo, gli Istituti di Pagamento, con le loro reti, costituiranno una fortissima, diffusa, comoda e conveniente rete di accettazione degli stessi, agevolando il cittadino ed in ultima analisi rendendo la Pa più vicina alle esigenze della vita quotidiana. Il vantaggio competitivo di un istituto di pagamento nello scenario descritto sarà dunque costituito da due fattori principali: la capacità di veicolare i pagamenti alla Pa, e quindi avere un collegamento al nodo AgiD, nonché  una gestione puntuale ed efficiente della propria rete, in modo da assicurare ai cittadini un servizio sicuro, economico e puntuale”.

A conclusione è intervenuta Laura Leoni, direttore operativo di Qui Financial Services spa: “La rete rappresenta per Qui!Financial Services e Qui!Group un asset basilare da valorizzare in maniera sinergica unitamente agli altri assets del gruppo , in un’ottica di creazione di valore congiunto. La valorizzazione implica lo sviluppo di  una rete di accettazione multi-servizio (acquiring, conti di pagamento,  couponing , loyalties etc..), la semplificazione della modalità di accettazione dei titoli di servizi e dei servizi erogati attraverso anche rapporti di partnership con altri operatori del settore e non da ultimo il potenziamento del servizio offerto alla rete stessa attraverso l’offerta di strumenti di marketing/comunicazione, la messa a disposizione di  una rete  già consolidata del gruppo a favore degli utenti  o ancora la possibilità di fidelizzare gli utenti/clienti della rete stessa tramite l’erogazione di carte brandizzate e associate ad un circuito loyalties  ad hoc”.

Convegno “I Nuovi modelli di business per i sistemi di pagamento e il valore della rete commerciale”, una sintesi dei lavori ultima modifica: 2014-12-05T11:43:09+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: