Cooperfin, in crescita il prestito su pegno

Cooperfin LogoNel primo trimestre 2015 sono stati oltre 1.300 i contratti di prestito su pegno sottoscritti dalla Cooperfin, con un incremento, rispetto all’erogato dello stesso trimestre dell’anno passato, di oltre il 320%. Lo riferisce la società in una nota.

Nel contempo sono cresciuti anche le erogazioni di prestiti cambializzati oltre che delle operazioni di microcredito. I risultati sono stati alimentati anche dalle operazioni in outsourcing strutturate dal management della società con le banche convenzionate che hanno inserito a portafoglio il prodotto di prestito su pegno all’interno delle proprie strutture.

“Ringrazio i vertici della Bcc sassano e della Banca Popolare dei Paesi Vesuviani che hanno contribuito e reso possibile il raggiungimento di questi lusinghieri risultati – ha dichiarato il presidente della società Marco Limoncelli, che ha anche preannunciato altre sinergie in corso di finalizzazione -. Ci sforzeremo di puntualizzare sempre più gli obiettivi prefissati cercando di mantenere alta la capacità dell’istituto di essere tempestivo nell’offerta al mercato e nello stimolare la richiesta da parte dei consumatori di nuovi prodotti finanziari che abbattano il rischio credito allargando, però, la base erogativa e quindi aumentando il credito”.

“Un controllo ed ampliamento armonizzato della filiera distributiva per il rispetto dei crescenti controlli da parte dei regolatori nazionali nonché europei è il nostro prossimo obiettivo di breve termine – ha aggiunto l’amministratore delegato Ortensio Marano – poiché sarà il fattore determinante nella prossima riforma degli intermediari finanziari che troverà molti player del settore impreparati”.

Cooperfin, in crescita il prestito su pegno ultima modifica: 2015-04-16T16:46:34+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: