Cooperfin vince il premio internazionale Le Fonti

CooperFin, spiega una nota, è risultata vincitrice del premio assegnato dalla imponente Giuria con la seguente motivazione: Eccellenza nelle Soluzioni Finanziarie / Prestiti su Pegno – categoria speciale Per l’impegno fortemente etico, accanto all’immancabile consulenza finanziaria finalizzata all’individuazione della soluzione più adatta alle esigenze del cliente. Per lo studio e la proposta di una vasta gamma di prodotti finanziari ad hoc affiancati ai servizi tradizionali.

Un risultato lusinghiero, anche per l’altissima valenza dei Patrocinanti il Premio stesso (Commissione Europea, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Fondazione Cariplo, Ascosim) e la collaborazione di Iair International Alternative Investment Review, dell’Istituto di Scienze e Cultura e del Club e della Rivista Family Office.

Il Premio assegnato è il riconoscimento dell’attenzione e dell’impegno profuso da tutti i Soci, dal Management, dai Business Partners, dalle Banche plafonatarie e dalle Istituzioni che hanno creduto e supportato un progetto di Finanza etica dedicata al miglioramento complessivo del proprio territorio di pertinenza, sia ambientale che sociale, ha dichiarato il Presidente Limoncelli dinanzi alla platea di oltre 700 persone.

A suggellare l’impegno fortemente etico viene richiamata l’assenza di qualsiasi reclamo all’Arbitro Bancario e Finanziario, benché siano stati erogati oltre 13.600 contratti di pegno; sinonimo di responsabilità sociale senza pregiudicare la profittabilità anche dei crescenti Soci investitori. Con questo principio, ha aggiunto il Consigliere Salvemini, miglioreremo sempre più il ns. portafoglio prodotti, anche grazie al crescente supporto delle Banche Plafonatarie, per adattarli alle mutate richieste dei clienti, mantenendo sempre alto i principi di trasparenza, correttezza e professionalità operativa.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Cooperfin vince il premio internazionale Le Fonti ultima modifica: 2013-07-01T16:57:39+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: