Council of Mortgage Lenders: l’erogazione di mutui in crescita dell’8% a febbraio, ma è -12% a/a

Ammontano infatti a 32.300 i mutui per l’acquisto di abitazioni nel mese di febbraio, per un valore pari a 4,6 miliardi di sterline, contro i 29.800 totali e i 4,4 miliardi di sterline di valore del mese precedente. Tuttavia, le cifre sono in calo del 12% rispetto all’anno prima, quando il numero di mutui era pari a 36.600.

Il numero di rinegoziazioni ha invece raggiunto i 24.300 mutui: vale a dire un valore di 2,9 miliardi di sterline e il 5% di aumento del volume rispetto a gennaio, quando le rinegoziazioni erano 23.300 (+3% sul 2010).

Il Cml ha inoltre sottolineato che sono stati i nuovi mutuatari a dare il maggior contributo alla crescita di febbraio, con oltre 12.400 mutui, pari a 1,4 miliardi di sterline di valore.

Per il secondo mese consecutivo, i nuovi mutuatari hanno acceso un mutuo con un loan-to-value dell’80% del valore della proprietà, e corrispondente a 3,11 volte il loro reddito annuo.

Bob Pannell, chief economist di Cml, ha dichiarato: “La caduta di febbraio rispetto al 2010 si è verificata malgrado l’erogazione dei mutui nei primi mesi dello scorso anno sia stata condizionata dalla fine della precedente concessione fiscale sui bolli”.

Tuttavia l’indagine rivela anche che gli acquisti cash sono rimasti costanti dall’inizio della crisi del credito, indicando quindi che il mercato immobiliare potrebbe tenere meglio di quanto il basso livello di erogazioni di mutui suggerisca. “Quest’anno ci sono buone probabilità di assistere a un continuo aumento delle rinegoziazioni sui mutui – conclude Pannell –  soprattutto se e quando si verificheranno aumenti dei tassi”.

Council of Mortgage Lenders: l’erogazione di mutui in crescita dell’8% a febbraio, ma è -12% a/a ultima modifica: 2011-04-12T15:48:49+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: