Countrywide offre prodotti con un basso LTV

Countrywide, società di servizi per il mercato immobiliare e creditizio, ha deciso di offrire prodotti mutuo con loan to value basso alle banche che già vendono mutui con LTV alto (che richiede quindi maggior capitale): in questo modo Countrywide ritiene che gli istituti di credito possano limitare il rischio perché potranno tenere in bilancio entrambe le tipologie di finanziamento senza disporre di troppo capitale.

I requisiti di capitale che un finanziamento con loan-to-value pari o superiore 90% possono essere infatti otto volte superiori rispetto a quelli dei prodotti con un basso LTV, per questo le banche sono poco propense a concedere un mutuo con LTV oltre l’80%.

Intervenuto a una tavola rotonda organizzata questa settimana da Mortgage Strategy Nigel Stockton, financial services director di Countrywide, ha sottolineato che i prodotti con basso loan-to-value sono molto diffusi sul mercato e vengono venduti con grande facilità. Stockton si è detto convinto che la sua proposta consentirà alle banche di bilanciare il proprio portafoglio prodotti, evitando – allo stesso tempo – una sovraesposizione al rischio. “So perfettamente che il capitale è la risorsa più scarsa che hanno le banche – ha dichiarato – quindi ho avanzato loro la mia proposta perché tra i nuovi prodotti voglio vedere anche mutui con loan-to-value al 90%. In cambio – ha poi precisato – offrirò per ogni mutuo la stessa somma di denaro per il rifinanziamento con LTV sotto il 50% per mitigare il rischio e aiutare le banche nel bilanciare il proprio portafoglio”.

L’offerta di Countrywide è stata inviata a un gran numero di banche e le risposte ottenute da Nigel Stockton sono interessanti. “Tanto per capirci, per 200 milioni di sterline di finanziamento con loan-to-value alto, mi impegnerò con 400 milioni di sterline di rifinanziamento a basso LTV per limitare il rischio. Per i nuovi prodotti – ha aggiunto Stockton – non verranno richieste spese di deposito, agevolando il mercato e quei mutuatari che non possono permettersi il 20% di deposito per l’acquisto di abitazioni da 150 o 200.000 sterline”.

Adrian MacDiarmid, head of mortgage lender relations di Barratt Developments, si è detto d’accordo nel sostenere che per i finanziamenti molto elevati l’unica soluzione sono prodotti con un basso loan-to-value.

Countrywide offre prodotti con un basso LTV ultima modifica: 2011-10-24T17:15:35+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: