Creacasa, nel 2010 risultati da record: utile netto di 4,254 milioni di euro

Dal 2007, anno di nascita di Creacasa, ad oggi, la società del gruppo Credem ne ha fatta di strada. E l’ultimo anno è stato particolarmente soddisfacente per la società emiliana. Il 2010 si è chiuso con un utile netto di 4,254 milioni di euro, segnando la fine della fase di start up della società. E il 2011 è partito altrettanto bene, anzi meglio. A commentare i dati del bilancio è lo stesso direttore generale Lorenzo Montanari.
Il bilancio del 2010 si è chiuso con un utile netto importante, quali sono stati nello specifico i risultati ottenuti?
Il bilancio si è chiuso con utile netto pari a 4,254 milioni di euro (6,365 milioni ante imposte) rispetto ai 360.000 euro registrati nell’esercizio 2009. Da evidenziare il forte aumento dei ricavi da commissioni che si sono attestati a 22.668.000 euro (10.204.000 del 2009). Il margine di intermediazione si è attestato a 10.445.000 milioni di euro ed è più che raddoppiato rispetto all’esercizio precedente. Le spese amministrative e generali hanno subito un incremento nell’ordine del 22% e sono quindi cresciute in misura proporzionalmente inferiore rispetto ai ricavi (3.858.000 il dato al 31.12.10). Ciò ha permesso al risultato di gestione di posizionarsi a 6.605.000, in fortissima crescita rispetto al dato 2009 che si era di 1.116.000.

Questi risultati positivi andranno anche a beneficio della rete?
Assolutamente sì. Una parte consistente del risultato economico verrà reinvestita sulla rete di vendita in diverse aree. Verranno effettuati, ad esempio, investimenti immobiliari per la rete di vendita nelle filiali Credem. Ma serviranno anche per supportare la rete nella formazione, per lo sviluppo di nuovi prodotti e nuove soluzioni commerciali, e per investire nelle attività di reclutamento per incrementare la rete Creacasa. In ultimo, ma non per ultimo, ricadranno favorevolmente sul sistema incentivante riservato alla rete degli agenti finanziari.

Il 2011 è iniziato con il piede giusto?
Il 2011 è iniziato veramente molto bene. Nel solo mese di marzo (mese storico per l’erogato della società) abbiamo concesso finanziamenti per oltre 66 milioni di euro. Dall’inizio del 2011 l’erogato complessivo si è attestato a 145 milioni, con oltre 1.000 pratiche di mutuo. Molto positivo anche l’apporto delle operazioni di segnalazione alla banca di operazioni di leasing, prestito personale e cessione del quinto. Possiamo dire che la società è “ufficialmente” uscita dalla “fase di start-up” e si trova oggi nel pieno del proprio consolidamento commerciale.

Cosa vi aspettate dal resto dell’anno?
Ci aspettiamo un’ulteriore crescita a dimostrazione che il progetto Creacasa è definitivamente “decollato” a meno di 4 anni dalla sua partenza. La qualità del nostro portafoglio e la qualità della nostra rete di vendita guidata, dal nostro direttore commerciale Giandomenico Carullo ci spingerà, come detto prima, a fare ulteriori investimenti anche sul fronte dell’incentivazione alla rete con formule retributive uniche sul mercato e con premi e rappel legati alle qualità delle performances. L’ obiettivo principale della società è la “creazione di valore nel tempo” per la rete, per il cliente e per il gruppo bancario Credem. Per questo motivo grande spazio verrà dato anche alla formazione, in collaborazione con Scuola Credem, che è l’istituto di formazione del nostro gruppo bancario, con aule dedicate all’accrescimento professionale del “consulente per le Famiglie”, che è la miglior sintesi di cosa noi intendiamo per Agente finanziario Creacasa.

Creacasa, nel 2010 risultati da record: utile netto di 4,254 milioni di euro ultima modifica: 2011-05-09T22:00:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: