Credem, Marco Delussu entra nel team a Nuoro

Credem LogoCredem si rafforza in Sardegna con l’inserimento di un nuovo professionista all’interno del canale dedicato ai prestiti con cessione del quinto dello stipendio.

In particolare, informa una nota, in Sardegna, a Nuoro, è entrato Marco Delussu proveniente da Races Finanziaria. Tale inserimento si affianca a quello del 2011 di Gianluca Zucca, storico agente basato a Cagliari ma attivo su tutto il territorio sardo e del 2013 di Antonella Asuni che opera prevalentemente su Cagliari.

L’obiettivo è proseguire negli investimenti per lo sviluppo del canale nella regione, in linea con la strategia della banca di incremento delle quote di mercato e della clientela. Nel dettaglio, nei prossimi sei mesi saranno inseriti ulteriori quattro agenti finanziari, con particolare focus su professionisti con una consolidata esperienza in linea con gli standard professionali della banca.

A livello nazionale, da inizio anno sono stati 12 gli ingressi nel canale distributivo dedicato alla cessione del quinto, che raggiunge così quota 110 agenti finanziari in tutta Italia. Il canale ha intermediato un montante di 45 milioni di euro di prestiti nei primi tre mesi dell’anno

Punto di forza del modello di business della rete cessione del quinto di Credem è la forte integrazione e sinergia tra le filiali della banca e gli agenti in attività finanziaria che ricevono un mandato in esclusiva assegnato direttamente dalla banca e propongono prodotti a marchio Credem. In particolare, gli agenti sono dei liberi professionisti che supportano i colleghi delle filiali nelle operazioni di erogazione dei finanziamenti e pianificano con l’azienda le attività di sviluppo verso i nuovi clienti. Sono inoltre coinvolte le imprese clienti della banca al fine di stipulare convenzioni per favorire l’accesso a questa tipologia di finanziamento da parte dei dipendenti delle stesse.

Credem, Marco Delussu entra nel team a Nuoro ultima modifica: 2014-07-23T22:43:08+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: