Jacopo Anselmi, co-fondatore Credimi: “Con la nostra piattaforma le aziende possono ottenere liquidità in meno di 48 ore. A un costo chiaro e trasparente”

Anselimi, Credimi 2Fondata nel settembre del 2015 e operativa da febbraio del 2017, con 120milioni di finanziamenti erogati e oltre 7.000 crediti commerciali anticipati nel suo primo anno di attività Credimi è una delle piattaforme di digital lending con il più rapido tasso di crescita in Europa. Alla base dei risultati record ci sono un capitale umano composto da giovani talentuosi, una tecnologia proprietaria che consente un’efficiente valutazione dei rischi di credito, la possibilità di erogazione diretta dei prestiti e un business model che prevede il collocamento integrale dei portafogli agli investitori ancora prima che i crediti delle imprese clienti siano acquisiti dalla piattaforma. “La nascita di Credimi è collegata alla profonda trasformazione che l’avvento del web e delle tecnologie digitali ha portato e sta ancora portando nel mondo della finanza – spiega Jacopo Anselmi, co-fondatore della società -. Ho conosciuto Ignazio Rocco di Torrepadula, che attualmente ricopre la carica di ceo, grazie a un ex compagno di università che lavorava con lui. Nel giro dei 6 frenetici mesi successivi siamo passati dal discutere del progetto di una piattaforma che si occupasse di invoice financing in modo nuovo alla creazione della società, insieme a Sabino Costanza che si è subito unito all’avventura. Siamo in totale 6 soci fondatori e nella società attualmente lavorano circa 30 persone, ciascuna della quali ha fornito un apporto fondamentale. Oggi possiamo raccontare una storia di successo, che è appena iniziata e che vogliamo rendere il più lunga e duratura possibile”.

Come funziona la vostra piattaforma?
È tutto incredibilmente semplice. E quando dico “incredibilmente” intendo nel senso letterale del termine: molti dei nostri clienti, abituati a confrontarsi con sistemi lenti e farraginosi, restano stupiti nel constatare quanto sia facile usare i nostri servizi. In sintesi Credimi permette di cedere il credito di fatture non ancora pagate e anticiparne il pagamento. Il servizio è pensato per tutte le imprese che vendono prodotti o servizi ad altre aziende. L’iscrizione e l’utilizzo della piattaforma sono completamente gratuiti. Come prima cosa si crea un account gratuito dal pc. Bastano pochi minuti e un documento d’identità, senza scartoffie o documentazione fiscale. Non si devono fornire garanzie né ottenere linee di credito. Una volta registrati si inseriscono le fatture, semplicemente trascinando il documento in pdf della fattura  sulla nostra piattaforma. Dopo 48 ore è possibile ricevere la risposta sulla richiesta di finanziamento. Se è positiva si visualizza il costo dell’anticipo ed è possibile ricevere i soldi sul conto nelle 24 ore successive. La fattura deve avere un importo di almeno 5.000 euro e per ora l’azienda che utilizza il nostro servizio deve avere un fatturato di almeno 500.000 euro.

Effettivamente sembra incredibile…
Semplicemente perché in Italia non siamo ancora abituati a rapportarci con servizi e prodotti caratterizzati dalla facilità, dalla trasparenza e dalla velocità che la digitalizzazione rende possibili. Quello che noi abbiamo fatto è stato dar vita a un sistema che aiuta concretamente le aziende, consentendo agli imprenditori di dedicare il loro tempo al proprio business e non a cercare soluzioni improbabili o comunque difficilmente attuabili per recuperare soldi dai propri fornitori che impiegano tempi lunghissimi a pagare le fatture. I nostri tassi sono competitivi e totalmente trasparenti. Il costo del servizio consiste esclusivamente in una percentuale trattenuta all’anticipo della fattura. Non ci sono commissioni di alcun tipo, per iscrizione, istruttoria, messa a disposizione. Non è necessario armarsi di fogli di calcolo per capire esattamente quanto si deve pagare, esperienza tipica di chi cerca di capire il reale costo di prodotti finanziari, perché davanti agli occhi si ha l’indicazione di un costo unico e inequivocabile, proprio come quando si compra qualsiasi altro prodotto o servizio, ad esempio delle mele o un orologio. Se si accettano le condizioni indicate entro le 24 ore successive si riceve un bonifico sul proprio conto corrente. E questo è tutto.

Appena nati avete ottenuto risultati notevoli. Riuscirete a mantenere questo ritmo?
Al momento abbiamo superato i 120 milioni di finanziamenti erogati. Sono numeri che ci rendono particolarmente orgogliosi, non tanto per la cifra in sé ma perché dimostrano che anche in Italia è possibile fare impresa e innovare.

Su cosa vi concentrerete nei prossimi mesi?
Una parte importante del nostro lavoro consiste nel sottoporre costantemente a revisione e miglioramenti il nostro prodotto sulla base dei riscontri che riceviamo dai clienti. Nel prossimo periodo ci impegneremo molto per consolidare la nostra posizione sul mercato e per farci conoscere il più possibile dalle imprese italiane. Siamo ambiziosi e vogliamo continuare a crescere.

Jacopo Anselmi, co-fondatore Credimi: “Con la nostra piattaforma le aziende possono ottenere liquidità in meno di 48 ore. A un costo chiaro e trasparente” ultima modifica: 2018-06-11T12:22:54+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: