Credito, Banca d’Italia: ad agosto prestiti al settore privato giù dello 0,5%

Banca Italia LogoNel mese di agosto è andata rallentando la contrazione dei prestiti bancari al settore privato. Gli ultimi dati pubblicati dalla Banca d’Italia mostrano che il totale dei finanziamenti è risultato in calo dello 0,5% contro il meno 0,6% di luglio e il meno 2,5% dello stesso mese di un anno fa.

I prestiti alle famiglie sono cresciuti dello 0,3% mentre quelli alle imprese sono scesi dello 0,8% contro il meno 1,1% di luglio.

Sempre ad agosto il tasso di crescita annua delle sofferenze in portafoglio alle banche italiane è passato al 14,2% dal 14,5% del mese precedente.

Per quanto concerne la raccolta, il tasso di crescita annua dei depositi si è attestato ad agosto al 2,8% dal 3,7% del mese precedente; la raccolta obbligazionaria, che include le obbligazioni detenute dal sistema bancario, è calata del 17,6% contro il 17,9% di luglio.

Relativamente ai tassi, quelli sui finanziamenti erogati alle famiglie per l’acquisto di abitazioni sono stati pari, in media, al 3,04% in agosto, dal 3,02% del mese precedente; quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo si sono attestati all’8,24%, da 8,13% di luglio. Parallelamente i tassi d’interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie di importo fino a 1 milione sono risultati al 2,99% da 2,93% del mese precedente; quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia all’1,35% da 1,56%. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono rimasti invariati allo 0,56%, come nel mese precedente.

Consulta i dati della Banca d’Italia

Credito, Banca d’Italia: ad agosto prestiti al settore privato giù dello 0,5% ultima modifica: 2015-10-08T13:24:13+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: